Back To The Future Ritorno al Futuro Recensione Nintendo Wii Playstation 3 Xbox 360

Postato apr 27 2012 - 12:00am da ITG
image00417.jpg

Back to the Future: The Game è disponibile su Amazon.it al prezzo più basso del Web in tutte le versioni, ordinandolo lo riceverete direttamente a casa vostra senza pagare nulla per la spedizione: cliccare per credere!

Alzi la mano chi non conosce la straordinaria pellicola che uscì nel lontano 1985 firmata da Robert Zemeckis e Bob Gale e che diede vita ad una delle trilogie più amate di sempre nel mondo del cinema. Bene, come immaginavamo non c’è nessuna mano alzata… Ebbene, i ragazzi di Telltale Games hanno pensato bene di farci rivivere quella splendida storia da un punto di vista leggermente diverso da quanto visto nei film: ecco a voi Back to the Future: The Game per Wii, che comoprende i 5 capitoli usciti e precedentemente disponibili per il digital download.

Back To The Future Ritorno al Futuro Recensione Nintendo Wii Playstation 3 Xbox 360

Partiamo dalle buone notizie: il produttore e sceneggiatore Bob Gale, coinvolto nella creazione della trilogia cinematografica, ha assistito la Telltale Games per la trama del gioco, mentre Christopher Lloyd si è offerto di offrire la voce di Doc e la voce Marty è di AJ LoCascio. Questo privilegio tocca anche noi europei visto che il gioco non è stato doppiato in italiano e potremo così goderci lo splendido doppiaggio in inglese; quello che invece purtroppo lascia un po’ perplessi è la mancanza della localizzazione nei sottotitoli, per cui il gioco è in tutto e per tutto in inglese.

Come si accennava, il prodotto è diviso in cinque episodi e riprende le famose avventure del Dottor Brown e del suo amico Marty sulla Delorean del tempo. I personaggi intraprendono nuovi viaggi nel tempo e si ritrovano di fronte a nuovi paradossi temporali, re-incontrando nel frattempo personaggi già visti nei film, oltre ad altri del tutto nuovi: di certo c’è che gli eventi prendono forma dopo la fine del terzo film, ma capire cosa avviene prima e cosa dopo è piuttosto difficile, tanto sono incastrati gli eventi coi salti temporali (come da tradizione della serie, d’altra parte).

Passando al gameplay, siamo di fronte alla classica avventura grafica punta e clicca, in cui dovremo esplorare gli ambienti e risolvere enigmi. Il Wiimote si rivela piuttosto efficace e preciso nel muovere il puntatore su schermo, anche se dobbiamo dire che l’azione di gioco viene spesso e volentieri interrotta da frequento caricamenti da disco.

Back To The Future Ritorno al Futuro Recensione Nintendo Wii Playstation 3 Xbox 360

Trama ed atmosfere sono di altissimo livello e sembra davvero di assistere ad un seguito ufficiale della trilogia, quasi fossimo al cinema. Quello che invece convince poco sono proprio gli enigmi, troppo semplici da risolvere, senza tenere conto del fatto che il vostro inventario conterrà sempre pochissimi oggetti, in modo da togliervi l’imbarazzo della scelta.

Ottimo il comparto video, soprattutto se si considerano le potenzialità della console Nintendo: i personaggi sono realizzati con dovizia di particolari e, pur contando su una veste estetica assimilabile più a quella di un cartoon che a quella di persone in carne ed ossa, possiamo dire che la somiglianza è riuscita al meglio. Ottimi anche gli ambienti, ricchi di oggetti e particolari e realizzati con una palette piuttosto accesa. Del doppiaggio abbiamo già parlato, aggiungiamo solo che la colonna sonora è strepitosa, potendo avvalersi dei mitici brani della serie cinematografica.

Back To The Future Ritorno al Futuro Recensione Nintendo Wii Playstation 3 Xbox 360

IN CONCLUSIONE
Back to the Future: The Game è un pacchetto che ci sentiamo assolutamente di consigliare a tutti i fan della trilogia cinematografica originale, tanto è realizzato con cura, maestria ed ispirazione. Dobbiamo però fare due precisazioni: la prima è che purtroppo il gioco è tutto in inglese, si astengano quindi quanti non masticano bene questa lingua. Secondo: gli enigmi sono davvero molto facili ed ogni episodio si finisce con una manciata di ore. Abbiamo più a che fare con un prodotto pensato per divertire i fan che con l’idea di creare un gioco impegnativo. Ma non è detto che questo sia necessariamente un male, soprattutto se si tiene in considerazion il prezzo irrisorio con cui viene commercializzato…

GLAMOUR 9
GRAFICA 8
SONORO 9
GAMEPLAY 8
LONGEVITA’ 7
TOTALE 8

Lasciata una riposta