Fifa 14 provato in anteprima da ItaliaTopGames e Nuove Immagini

Postato Giu 6 2013 - 12:00am da ITG
Le prime impressioni sull’attesissimo Fifa 14. Una delle prime cose che si fanno quando si ha la possibilità di provare il nuovo episodio di una serie che si apprezza molto è, subito dopo la presentazione, tornare a giocare al capitolo attuale e vedere che differenze saltano all’occhio. Ecco, nel nostro caso, tornare a giocare a Fifa 13 dopo aver passato la mattina sull’edizione 2014 è un vero e proprio salto, quasi uno shock visto come tutto scorre in maniera irreale e quasi arcade. Ma andiamo con ordine.
Electronic Arts prosegue il tour che, tappa dopo tappa, sta scoprendo tutte le carte e le sorprese che ci riserva FIFA 14; dopo la presentazione di qualche mese fa arriva finalmente il momento di provare il gioco pad alla mano, grazie a questo hands on dedicato alla stampa.
Prima di partire con il gameplay è nuovamente Sebastian Enrique di EA Canada a fare il punto della situazione, riepilogando quanto già annunciato nella precedente presentazione, e sottolineando alcune novità; spicca sicuramente il precision movement, ovvero una serie di animazioni che vanno ad aumentare il dettaglio dei movimenti.
Fifa 14
Dopo due anni di lavoro gli sviluppatori sono riusciti ad innalzare ancora di più il realismo visivo, restituendo una fisicità notevole dei calciatori; in particolare, tra i tanti dettagli spiccano i piedi, e in generale i movimenti legati alla corsa e ai movimenti, ora più precisi e senza quella sorta di “scivolamento” che andava a legare alcune animazioni nel passato.
Dopo questa breve introduzione e qualche video di supporto, passiamo alla fase di test; la versione da noi provata era una Pre Alpha Build completa al 60% circa in cui si poteva giocare delle amichevoli all’interno del Camp Nou scegliendo la nostra squadra tra una ventina di team.

Pronti, partenza e via!
Il primo impatto è straniante, il salto è notevole a livello di gameplay, soprattutto per quanto riguarda il movimento dei giocatori.
Ora (finalmente?) i giocatori hanno un peso decisamente più realistico e ciò incide sull’inerzia dei movimenti, rendendo tutte le azioni molto più verosimili e ragionate.
Per farla semplice, cambiando direzione ad un giocatore in corsa (con o senza palla) non avremo uno spostamento istantaneo ma assisteremo ad una reazione molto più realistica, con il giocatore che si assesta per poi spostarsi nella nuova direzione impostatagli.
In fase offensiva occorrerà quindi valutare molto bene gli eventuali scatti o dribbling, perché il rischio di perdere la palla o di finire fuori dal campo sarà elevato; lo stesso discorso vale per i difensori, finalmente non assisteremo più a quel pressing asfissiante (e parecchio irreale) a tutto campo, grazie alla nuova fisica basta un attimo, un movimento o una direzione sbagliata o presa troppo presto, e si finisce lunghi, perdendo quindi il giocatore che si stava marcando.
Fifa 14
L’altro grosso cambiamento riguarda i comandi, soprattutto per quanto riguarda il grilletto sinistro (LT-L2), adibito ora alle nuove tecniche per difendere il possesso di palla tramite il proprio corpo o con dei veri e propri spintoni per allontanare l’avversario.
Questo cambia ovviamente tutte le varie mosse abilità (dribbling, finte ecc.) che prima si effettuavano con la combinazione grilletto sinistro+stick destro e che ora sono eseguibili solo usando lo stick destro; ciò rende i controlli molto più “leggeri”, consentendo di gestire al meglio i vari trick a disposizione.
La corsa invece ora si controllerà solo mediante il trigger destro o con la combinazione trigger destro+stick destro. Il salto rispetto all’edizione dello scorso anno è notevole, azzarderei che forse è uno dei più evidenti negli ultimi anni, soprattutto per come il tutto va ad influire sul ritmo di gioco, ora molto meno esasperato e molto più ragionato, rendendo quindi molto più importante la costruzione della manovra a centrocampo, andando quindi a diminuire quei botta e risposta che spesso si vedevano nei vecchi episodi.
Una volta presa confidenza con i nuovi comandi e capita la nuova fisica, ci si trova calati in una simulazione che riesce a trasmettere in maniera eccellente il peso e la fatica di una partita di calcio; proprio la fatica è uno dei fattori che più influiscono nel match dato che, rispetto al passato, i giocatori sembrano stancarsi molto di più, favorendo una condotta di gioco più sensata e ragionata.
Anche il pallone sembra avere acquisito un peso maggiore e più realistico, soprattutto per quanto riguarda i passaggi rasoterra che ora necessitano maggior attenzione e controllo rispetto ad un Fifa 13 in cui si riusciva a far schizzare la palla da una parte all’altra del campo con troppa facilità. I cultori del full manual gioiscano, sembra infatti che il gioco sia tornato ai fasti del passato dopo che l’edizione 2013 aveva semplificato un po’ troppo alcuni comandi (passaggi e filtranti su tutti).
Fifa 14

A livello visivo è davvero un piacere guardare muoversi i calciatori sul campo, il nuovo set di animazioni fa sembrare legnoso il già ottimo Fifa 13 e spinge il titolo verso una verosimiglianza notevole nei confronti delle controparti in carne e ossa; a ciò si aggiungono delle texture molto curate per quanto riguarda le maglie. I dettagli di contorno (stadi, tifoseria ecc.) non hanno subito upgrade degni di nota, per il vero “salto” grafico dovremo attendere la versione next gen che EA mostrerà all’E3.
Visto quanto provato fino ad ora non possiamo che essere soddisfatti del lavoro che sta svolgendo EA Canada, i cui programmatori si dimostrano sempre al lavoro per migliorare ed arricchire ulteriormente l’esperienza ludica del loro titolo calcistico, come scritto in apertura, tornare a Fifa 13 dopo questo hands on fa capire quanti passi in avanti stanno facendo per far si che Fifa 14 sia ancora più simulativo e profondo rispetto agli episodi precedenti e alla concorrenza. Inutile aggiungere che se le premesse sono queste, quest’anno il calcio definitivo sarà targato EA, in attesa di scoprire cosa ci attende sulla prossima generazione di console.

Vi ricordiamo che sono già aperte le prenotazioni di Fifa 14. Come al solito noi vi consigliamo la prenotazione più rapida possibile su Amazon.it perchè:

– non pagate le spese di spedizione.
– avete la prenotazione al prezzo minimo garantito: ovvero voi ordinate subito e se il prezzo diminuisce prima della messa in vendita, pagherete il prezzo più basso dal momento del vostro ordine. E’ conveniente quindi farlo quanto prima!

Vi diamo subito i link per effettuare la prenotazione
Commenta con Facebook