Lettera a Cesare Prandelli per la convocazione in Nazionale di Simone Farina

Postato Dic 21 2011 - 12:00am da ITG

Alla cortese attenzione di Cesare Prandelli, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Calcio


Caro Mister Prandelli,
le sue doti come allenatore e soprattutto come uomo sono note a tutti. Per questo speriamo che l’appello lanciato con un gruppo di Facebook a cui hanno già aderito oltre 500 cittadini in neppure 12 ore non sia vano visto che la decisione è nelle sue mani. Il nostro appello è perchè Simone Farina venga convocato in Nazionale e che scenda in campo con la maglia azzurra, anche per un minuto, anche per un’amichevole. Si tratterebbe di un gesto simbolico importante.
Non conosco Simone Farina di persona ma oggi con il suo gesto (rifiutare 200.000 euro da chi voleva truccare una partita: Cesena – Gubbio di Coppa Italia) è diventato un simbolo. Un simbolo di tutti coloro che scelgono la strada più difficile, che non accettano compromessi morali, che vogliono il calcio, lo sport, la società pulita. 
Qualcuno ha criticato l’iniziativa “ci sono problemi ben più importanti” o “la nazionale di calcio non è la nazionale cantanti”. Affermazioni entrambe vere ma non in contraddizione con la nostra proposta. Nessuno nega che ci siano in Italia e nel mondo problemi ben più importanti ma la chiamata in nazionale di Farina non comporterebbe alcun aggravio ad alcuna problematica. E la convocazione di Farina in nazionale non avrebbe conseguenze sui risultati visto che giocare per pochi minuti in una amichevole non comporterebbe problemi a nessuna competizione che vedrà impegnata la nostra nazione.
Mister Prandelli, speriamo che il nostro appello non rimanga vano e  che l’afflusso costante di nuovi aderenti al nostro appello sulla pagina Facebook le confermi la validità della nostra proposta. Grazie in ogni caso dell’attenzione.
Commenta con Facebook