Magic 2014 Duels of the Planeswalkers Recensione PS3 Xbox 360 PC Android iPad

Postato Lug 21 2013 - 12:00am da ITG
Magic 2014 – Duels of the Planeswalkers, disponibile su Xbox LIVE Arcade, PlayStation Network (versione da noi provata), Steam (PC), iPad e per la prima volta anche su tablet Android, attraverso Google Play e Amazon App Store, si basa sul successo dei precedenti titoli della serie e include funzionalità completamente nuove, tra cui 10 nuovissimi mazzi, 15 nuovi incontri, 10 nuove sfide puzzle e la nuovissima modalità Sealed Play, che permetterà ai giocatori di aprire i booster pack e formare dei mazzi coi quali sfidare l’Intelligenza artificiale e gli altri avversari. 
Prima di proseguire però facciamo un passo indietro di 20 anni… Magic: The Gathering divenuto un fenomeno clamoroso (basta vedere su Amazon.it quanti oggetti sono in vendita…) nasce nel 1993 ad opera di Richard Garfield, che pubblica il primo pacchetto delle mitiche carte con la Wizards of the Coast, una casa editrice di giochi americana specializzata in fantasy. Il successo è immediato: in sole sei settimane vengono letteralmente polverizzate le scorte previste per 6 mesi. Il resto è storia. Dal momento del lancio, Magic ha conseguito numerosi riconoscimenti, raggiungendo numeri da capogiro.
Ma il vero cuore del  mondo di Magic è tutto racchiuso nei tornei. Esiste infatti un circuito professionale che organizza i regionali, i nazionali e i mondiali. L’Italia, dopo gli USA, è al primo posto al mondo per numero di giocatori.
Nel videogame Magic 2014 Duels of the Planeswalkers i giocatori potranno sfidare i propri nemici sia on line che mossi dall’intelligenza artificiale. E come i personaggi della saga, saranno dotati di poteri, stregonerie e incantesimi. Il videogame riproduce il meccanismo alla base del gioco di carte: ci si sfida a base di incantesimi ed evocando un esercito di creature utilizzando i propri mazzi di  carte (ci sono oltre 12000 carte presenti), di volta in volta sempre unici e diversi. 
I requisiti? Astuzia, sagacia tattica e abilità strategica. Un modo nuovo di sfidarsi che integra la modalità classica e universalmente diffusa delle carte da gioco: a differenza dei videogiochi di ruolo o dei titoli di derivazione fantasy qui non solo si vestono i panni di un personaggio, ma si gioca (proprio come nella modalità “classica”) con il proprio mazzo costruito e assemblato durante l’avanzamento del gioco.

Tutti i giocatori possono “Accendere la propria Scintilla”, aiutando la Planeswalker Chandra Nalaar a vendicarsi contro uno dei suoi peggiori nemici Planeswalkers. Una trama coinvolgente (con i belli se pur stringati filmati in computer grafica doppiati in italiano) e una forte integrazione con il Set Base Magic 2014 creeranno per il giocatore  un’esperienza unica, che culminerà con Magic Celebration il 7 settembre, quando i fan del gioco si ritroveranno nei negozi di tutto il  mondo. I giocatori di Magic 2014 possono infatti dare un primo sguardo alle carte del Set Base Magic 2014, incluse le già annunciate nuove art delle creature Tramutanti, per un’integrazione ancora maggiore tra gioco online e offline.

IN CONCLUSIONE
Magic 2014, così come le altre versioni videoludiche del famoso gioco di carte creato da Richard Garfield, è un prodotto nato per i neofiti e per anticipare le novità della versione “reale” che in questo caso arriveranno il prossimo Settembre. In entrambi i casi la produzione firmata da Stainless Games svolge al meglio il suo compito se pur ci siano ancora margini di miglioramento in fatto di personalizzazione dell’interfaccia utente e delle modalità di gioco extra. Comunque i fan sfegatati ed i curiosi del fenomeno Magic, non dovrebbero lasciarselo sfuggire visto anche il prezzo ridotto con cui è stato commercializzato.
GLAMOUR 8 
GRAFICA /
SONORO 8
GAMEPLAY 9
LONGEVITA’ 9
TOTALE 8.5
Commenta con Facebook