Mario Monti shock: Il Calcio andrebbe fermato per 2-3 anni

Postato Mag 29 2012 - 12:00am da ITG

Bisogna riflettere e valutare se non gioverebbe per 2-3 anni una totale sospensione di questo gioco. È particolarmente triste e fa rabbrividire quando il mondo dello sport, che dovrebbe esprimere i valori più alti, si rivela un concentrato di fattori deprecabili. In questi anni abbiamo assistito a fenomeni indegni.

Sono le parole del Presidente del Consiglio Mario Monti in merito allo scandalo del Calcio Scommesse. Parole pesanti che vanno anche oltre la questione scommesse e più in generale sul mondo del calcio. In merito a quanto accaduto nel corso di Genoa – Siena: “Abbiamo assistito di recente a un invisibile ricatto pieno di omertà, con giocatori che si inginocchiati di fronte a chissà quali minacce da parte di poteri occulti: uno spettacolo spaventoso, è necessario un approfondimento”.
E continua: “Trovo inammissibile, e me ne sono occupato anche quando svolgevo il ruolo di commissario europeo, che vengano usati soldi pubblici per ripianare i debiti delle società di calcio. Profonda tristezza e un invito a guardare in noi stessi. È così facile per i cittadini italiani non impegnati in attività politiche e sono la grande maggioranza localizzare tutti i mali dell’Italia nella politica. È un errore. Ci sono gravi difetti nella politica, ma in un Paese non esiste tra politica e società civile quella separatezza che a volte si trova comodo pensare che è esiste”.
Le parole di Monti hanno subito ricevuto la reazione del Presidente del Palermo Maurizio Zamparini: “Monti si vergogni. L’unica cosa indegna in questo Paese è che uno come Monti osi dire quello che ha detto. L’unica persona indegna è Monti che ci sta massacrando, sta distruggendo l’Italia“.
Commenta con Facebook