MXGP 3 – La Recensione

Postato Giu 7 2017 - 2:03pm da ITG

Ideato e realizzato dall’italianissima Milestone, già celebre sviluppatore delle serie Moto GPSuperbikes, SBK, WRC e Screamers, MXGP 3 è la nuova versione videogioco ufficiale del Campionato Mondiale Motocross disponibile per Playstation 4, Xbox One e PC. Abbiamo avuto modo di provare il gioco sia su Playstation 4 che su PC, non trovando particolari differenze da mettere in risalto.

Rispetto alla passata edizione, Milestone ha deciso di abbandonare il suo motore grafico proprietario ed utilizzare l’apprezzatissimo Unreal Engine 4. Torneremo a parlarne nei prossimi paragrafi della nostra recensione di MXGP 3. Se volete avere sottomano tutti i voti e tutti i link delle recensioni italiane del videogame, non dovete fare altro che cliccare qui.

Va detto innanzitutto che il gioco mette a disposizione del giocatore tutti i protagonisti della manifestazione sportiva, senza considerare i tanti circuiti ufficiali e le moto diMXGP ed MX2 (la serie B del motocross se la vogliamo intendere come metafora calcistica). Non ci troviamo davanti ad un simulatore nudo e crudo, quanto ad un “giusto mezzo” tra realismo e gioco arcade, in modo tale da mantenere una buona profondità di gameplay senza tuttavia scoraggiare la maggior parte degli utenti con comandi troppo difficili da gestire. Poi se vorrete potrete personalizzare la vostra esperienza di gioco sotto vari parametri per rendere piu simulativa o più immediata a seconda delle vostre preferenze.

Le modalità di gioco sono davvero tante e varie: confermate la gara veloce, il Gran Premio, la modalità Carriera, il Campionato, il Time Attack e il multiplayer. Tra queste, il fiore all’occhiello è costituito dalla carriera, in cui dovrete, nei panni di un pilota alle prime armi personalizzare in vari parametri, scegliere di quale team fare parte facendo però attenzione al livello di prestazione richiesto. Anche qui troviamo un’altra scelta assolutamente felice, dal momento che grazie al vostro ufficio virtuale potrete gestire tantissime attività, come controllare i feedback della vostra squadra, vedere i progressi, visionare le gare in programma e tanto, tanto altro.

Dal punto di vista tecnico dobbiamo dire che il miglioramento rispetto alla passata edizione sia netto. Giocando poi è possibile rendersi conto di quanta cura sia stata riposta nelle animazioni dei piloti (e allo svolazzamento delle loro tute con l’alta velocità), nella realizzazione delle moto e dei tracciati, su cui lasceremo i nostri solchi giro dopo giro, con ricadute fisicamente realistiche sulla giocabilità senza dimenticare gli ottimi effetti meteo. Il tutto viaggia a 30 fotogrammi al secondo senza eccessivi problemi di rallentamento.

L’aspetto che ci ha convinto di meno riguarda la gestione delle interazioni con l’ambiente. Il videogame ci riporta in pista con una eccessiva solerzia probabilmente per nascondere una fisica non sempre capace di gestire al meglio le collisioni con oggetti quali cartelloni e protezioni. Per il prossimo capitolo, questo è l’aspetto su cui sicuramente Milestone, secondo la nostra opinione, dovrebbe lavorare maggiormente.

Buono il giudizio sul sonoro, con un’ottima selezione di brani musicali e un’attenta riproduzione del rombo delle moto, con poche eccezioni costituite, a volte, da suoni non proprio pulitissimi.

IN CONCLUSIONE
MXGP 3 grazie all’implementazione dell’Unreal Engine 4, migliora notevolmente sotto l’aspetto grafico e si propone come un’eccellente proposta per tutti gli amanti dei racing ed in particolare per i fan del motocross. Milestone ha sicuramente fatto la scelta giusta proponendo un titolo non esente da difetti (in particolare la fisica delle collisioni) ma estremamente divertente e personalizzare sotto vari aspetti per venire incontro alle diverse esigenze dei gamer.

VOTO: 8

Commenta con Facebook