Conarium ed Empathy: Path of Whispers in uscita con Adventure Productions

Postato Lug 9 2017 - 3:02pm da ITG

Combattere la calura estiva con i videogiochi si può, basta trovare il titolo adatto, in grado di trasmettere brividi lungo la schiena e sensazioni di straniamento così intense da far dimenticare il caldo.

Per questo Iceberg Interactive, publisher europeo dal nome refrigerante, e Adventure Productions, publisher e distributore italiano specializzato in condizionatori punta-e-clicca, scendono in campo con una doppietta di uscite da brividi, entrambe previste per la prossima settimana sugli scaffali dei negozi italiani. Stiamo parlando delle edizioni italiane di Conarium ed Empathy: Path of Whispers.

Conarium è il nuovo adventure horror in prima persona di Zoetrope Interactive, team di sviluppo già al lavoro in passato sulla serie lovecraftiana Darkness Within.

Ispirato al racconto “Alle Montagne della Follia” di H. P. Lovecraft, rispetto al quale si pone come ideale seguito, Conarium narra la storia di quattro scienziati impegnati in una spedizione in Antartide sul finire degli anni ’40, destinati a varcare i limiti della realtà grazie a una scoperta sconvolgente.

Il gioco ci cala nei panni di Frank Gilman, risvegliatosi in una stanza inondata di strani rumori pulsanti. Motivi luminosi scorrono sulle pareti come in un’inquietante danza macabra, proiettati dal misterioso dispositivo sul tavolo. Senza alcun ricordo tranne il fatto di trovarci nella base antartica di Upuaut, ci inoltriamo nelle stanze buie nella certezza che qui è accaduto qualcosa di terribile.

In qualche modo, l’assenza di ricordi in grado di farci da guida porta uno strano senso di vulnerabilità, una sensazione allo stesso tempo aliena e familiare di appartenere a un improbabile tutt’uno. Unico contatto con il passato sembra essere uno strano dispositivo allacciato al polso, chiamato Conarium…

Realizzato con Unreal Engine 4, Conarium riesce a tenere il giocatore incollato alla sedia per tutta la durata dell’avventura, grazie anche al sapiente uso di effetti ambientali e alla presenza di finali multipli.

Ad arricchire ulteriormente l’esperienza di gioco ci pensano i numerosi collectibles – con i quali sbloccare gli artwork del gioco – e la presenza di decine di easter egg provenienti da altri racconti dell’universo narrativo di Lovecraft.

Sviluppato dal team indie svedese Pixel Night, Empathy: Path of Whispers è un’avventura in prima persona fortemente incentrata sulla narrazione e l’esplorazione.

I giocatori si ritroveranno in un mondo surreale, fatto di emozioni e ricordi delle persone, che possono manipolare ed esplorare. Questi ricordi perduti sono fondamentali per riportare allo stato originale il mondo che sta collassando, scoprendo il suo passato misterioso e bloccando l’apocalisse incombente.

Attraverso la sua innovativa tecnica narrativa, il gioco sfida il giocatore a esplorare e comprendere lo strano mondo che sta attraversando. Trovare il frammento del ricordo di un cittadino di Atlas Park – questo il nome del luogo in cui è ambientato il gioco – consentirà al protagonista di riviverlo in prima persona, e così sbloccare un nuovo frammento. Una catena sospesa tra passato e presente, al cui termine risiede la verità su quanto accaduto ad Atlas Park.

Commenta con Facebook