Le nuove sfide di InnoGames: Intervista esclusiva al CEO Hendrik Klindworth

Postato Mag 8 2017 - 9:19am da ITG

Soltanto pochi giorni fa abbiamo pubblicato la notizia che MTG ha aumentato la propria quota azionaria in InnoGames, il publisher tedesco autore di grandi successi per PC e mercato mobile come Forge of Empires.

Oggi abbiamo il piacere di proporvi la nostra intervista esclusiva al CEO di InnoGames, Hendrik Klindworth, che ha risposto gentilmente ad alcune nostre domande in merito al presente e al futuro del publisher.

Buongiorno Hendrik. Questo ulteriore investimento da parte di MTG in che modo si rifletterà sul futuro di InnoGames?
Buongiorno ItaliaTopGames. InnoGames continuerà la propria transizione verso il mobile con un approccio sostenibile e di alta qualità nei generi per i quali siamo conosciuti. L’attuale management continuerà a mantenere i propri ruoli e le operazioni live per i giochi esistenti, oltre a proseguire con lo sviluppo costante di nuovi giochi. Questo ulteriore investimento da parte di MTG è molto importante e reciprocamente vantaggioso per lo sviluppo di entrambe le società, nonostante ciò le nostre strategie e i nostri focus rimarranno invariati, anche se siamo costantemente alla ricerca di nuove opportunità. Attraverso questa partnership ci proponiamo di portare i nostri titoli a un pubblico ancora più vasto, in tutto il mondo, sfruttando la presenza internazionale di MTG, la loro esperienza in termini di intrattenimento narrativo e il loro impegno nel costruire community di utenti attive e appassionate.

Quest’anno InnoGames celebra 10 anni di attività: festeggerete insieme a MTG?
Siamo molto felici di festeggiare 10 anni di successi, da Tribal Wars al cross-platform, fino al mobile. Ill nostro 10° anniversario si terrà ad Amburgo nel mese di giugno, un evento che avevamo programmato già prima di questo accordo. Nonostante siamo molto soddisfatti di questa partnership vogliamo però concentrarci sui nostri dipendenti e sui nostri risultati in occasione di questo anniversario. Ovviamente inviteremo anche MTG e i suoi rappresentanti e saremo sono molto felici di accoglierli ad Amburgo.

Prevedete anche una fusione di tipo “logistico” tra MTG e InnoGames, dove i vari dipendenti potrebbero trovarsi a lavorare insieme?
Anche se InnoGames ora è parte integrante della famiglia MTG restiamo una società indipendente, con obiettivi e schedule precisi da raggiungere. Stiamo collaborando con MTG su progetti che sono reciprocamente vantaggiosi, ad esempio abbiamo già collaborato con loro sul progetto MTGeneration, ma il focus principale rimarrà sempre sui nostri giochi.

Fino a questo momento InnoGames ha creato 6 giochi online di grande successo, pensate di sviluppare anche prodotti per console in futuro?
La forza e l’esperienza di InnoGames si basano sui giochi browser, con un crescente focus sul mobile. Per il momento non prevediamo di sviluppare prodotti per console.

Cosa pensa di Nintendo Switch e del suo utilizzo casalingo/portatile allo stesso tempo? Potrebbe essere interessante per InnoGames?
Nintendo Switch rappresenta sicuramente un’idea e un approccio innovativi per i giochi per console e sta dimostrando di essere molto attraente per i consumatori, ma il nostro obiettivo è sviluppare e pubblicare i nostri giochi.

Con l’esperienza acquisita e con i successi di InnoGames, cosa può dirci del mercato italiano? Quali sono le specifiche e le analogie con altri mercati?
L’Italia è al centro dell’Europa con un’alta somiglianza in termini di gaming, costituisce quindi un mercato molto attraente per noi, anche se i nostri mercati più forti in termini di ricavi sono gli Stati Uniti, la Germania, il Regno Unito e la Francia. Il comportamento degli utenti è molto simile in tutti questi mercati, ma apprezziamo molto la fedeltà dimostrata dalla nostra community in Italia.

Commenta con Facebook