Nuovo trailer CGI di PlanetSide 2 da Blur studio

Postato lug 30 2012 - 12:00am da ITG
planetside-21-620x330.jpg
Il trailer cinematografico di Sony Online Entertainment  e ProSiebenSat.1 Games “Death Is No Excuse” dell’atteso titolo PlanetSide 2, prodotto da Blur Studio, è stato presentato in anteprima mondiale al ChinaJoy 2012, l’expo dedicato al mondo videoludico più grande in Asia, insieme con il debutto in contemporanea mondiale on-line del trailer. Il trailer CGI del prossimo premiato massively multiplayer sparatutto online in prima persona (MMOFPS), PlanetSide 2, personifica l’inedita esperienza di gioco multiplayer on-line in questa rivisitazione del popolarissimo franchise PlanetSide in cui i giocatori combattono in ambienti enormi al fianco e contro migliaia di giocatori per il controllo dell’impero del pianeta di Auraxis.
“’Il trailer Death Is No Excuse’ cattura brillantemente l’azione intensa e la profondità massiccia del gameplay in PlanetSide 2,” ha dichiarato John Smedley, presidente di Sony Online Entertainment. “Visto che siamo vicini alla nostra fase di Beta esterna – uno dei passi più importanti nella creazione di un titolo MMOFPS di successo di qualità AAA – non vediamo l’ora di sentire le reazioni dei giocatori, feedback e commenti in modo che possiamo continuare ad affinare e migliorare sempre di più PlanetSide 2.”
“Con qualsiasi trailer realizzato negli Studios di Blur ci impegniamo ad entrare in risonanza con il pubblico, realizzando qualcosa che non si è mai visto prima, pur rimanendo legati al concetto di base del gioco. PlanetSide 2 è un infinita, estenuante battaglia combattuta da migliaia di persone. Non c’è tregua dal caos, non c’è vita senza guerra. Si tratta di un destino dove nemmeno la morte ti può salvare”, ha affermato Dave Wilson, Director di Blur Studio. “Questo nucleo del gameplay è quello che ci ha ispirato per realizzare il trailer cinematografico in una corsa continua inesorabile attraverso il caos. Volevamo che il viaggio fosse estenuante, travolgente e su una scala che non ha familiarità con i tradizionali sparatutto in prima persona. Volevamo che i giocatori ottenessero la sensazione che là fuori, su Auraxis, su quel campo di battaglia, se si abbassa la guardia, anche solo per un attimo, si è condannati”.

Lasciata una riposta