PES 2011 Nelle Mani di ItaliaTopGames! Provato in Anteprima!

Postato Lug 16 2010 - 12:00am da ITG

ItaliaTopGames ha finalmente avuto modo di provare PES 2011 con Dario “Trinità” Tripol dello Zena Klan e utente di Italian Gamers. Dario è uno che di PES se ne intende e queste sono le sue considerazioni dopo aver provato con mano Pro Evolution Soccer 2011… Aspettiamo le vostre in PES 2011 Italia, il più grande gruppo di Facebook per apPESsionati!

Siamo stati negli uffici di Halifax a Milano per provare una versione di Pro Evolution Soccer 2011 sviluppata al 50% delle sue possibilità. Ci siamo attorniati ad un tavolo dove William Capriata di Halifax, insieme ai suoi collaboratori ci ha fatto visionare un filmato comparativo tra Pes 2010 e Pes 2011. La prima cosa sulla quale si sono focalizzati è stata la totale modifica del motore di gioco per rendere molto piu simulativa la macchina di gioco. Hanno specificato che il tentativo è quello di rendere il gioco pià simulativo possibile, prendendo spunto (su quel che di buono c’era) da Pes 5 e Pes 6, i due giochi più simulativi della saga.

I passaggi sono stati totalmente rivoluzionati e sono ora quasi completamente manuali. Questo significa che da ora in poi sarà responsabilità totale del player ogni singolo passaggio. Il sistema è stato studiato con tale profondità di pensiero che se si è precisi si può indirizzare il passaggio sul piede che si preferisce, o in una zona di campo da noi voluta. Tutto questo discorso concerne il fatto che l’uso del controller analogico rende tutto molto più facile, in quanto il passaggio è stato pensato basandosi sul sistema 360°.

È stata inoltre presentata un’altra novità, che riguarda trick e finte. Il sistema è stato pensato per mettere a disposizione del giocatore tutte le finte che egli desidera utilizzando la levetta analogica destra ed il tasto L2, ma, diversamente da Fifa, queste sono customizzabili, ovvero si può decidere quale finta corrisponda ad un determinato movimento della levetta analogica destra.

Il team si è voluto inoltre soffermare sulla grande mole di lavoro fatta da konami per rendere piu realistico possibile il gioco attraverso l’ampliamento delle animazioni, che ora sono più di mille. A partire dal pubblico, che una volta era come un pannello di cartone sugli spalti, e che ora è invece tridimensionale, passando per l’erba, che ora è definita a tal punto da vederne ogni singolo filo in campo. I dettagli dei giocatori sono molto più realisitci e anche la fisica del pallone appare decisamente migliorata. Ora non si ha più la scomoda sensazione che i nostri beniamini stiano controllando una “palla medica” ma un vero e proprio pallone.
Dopo questa spiegazione ci è stata concessa la possibilità di provare una beta version.

Come detto prima il gioco è altamente incompleto dal punto di vista del codice di gioco: intorno al 50%. Ma quel che ci è stato possibile vedere è stata la completa rivoluzione nell’ambito dei passaggi, che ora appaiono molto più complessi ed articolati. Il cambio del giocatore era semi-assistito, e non era modificabile, ma il cambio del giocatore pare essere tornato quello delle versioni precedenti.

I menù sono stati rivoluzionati graficamente. Il menù è ora situato nella parte bassa dello schermo ed è a scorrimento. Non ci è stato possibile scorrerlo completamente, ma è ora decisamente più accattivante. Il sistema è stato anche rivoluzionato nel menù partita per quel che riguarda i settaggi delle formazioni., che sono ora modificabili tramite un sistema drag and drop, che rende tutto molto piu agile rispetto allo scorrimento precedente per modificare la posizione dei giocatori. Anche le sostituzioni sono state implementate con questa modalità.

Sono rimaste le statistiche relative ai valori di ogni singolo giocatore, le statistiche modificabili di squadra per dare indicazioni sul tipo di gioco che richiediamo alla nostra squadra e sono rimaste, almeno per ora, le carte di abilità. Durante la pausa è possibile modificare la velocità di gioco in ben 5 livelli differenti. Dal livello -2, che dovrebbe corrispondere alla reale velocità di una partita di calcio, al livello +2, che è molto veloce. Ad una prima analisi il gioco sembra proibitivo per coloro che un tempo erano abituati a giocare con i singoli campioni mettendo da parte il gioco di squadra. Il controllo di palla è piu difficile e ogni singolo movimento va dosato. Inoltre le difese sono più attente e valutano relativamente bene le situazioni di gioco.

Unica nota negativa, ma il team ce l’aveva preannunciato, sono i portieri, che in questo momento non sono all’altezza del resto della built. Molto impacciati e complici di errori molto grossolani, sono per ora l’unica pecca di questa beta.

Commenta con Facebook