PES 2014: Le Opinioni di un community leader di PES Italia che lo ha provato

Postato Ago 3 2013 - 12:00am da ITG

Chi bazzica PES Italia, il gruppo di Facebook legato ad ItaliaTopGames e che ovviamente ha come tema centrale Pro Evolution Soccer, conoscerà sicuramente Rudy Salerno, uno dei membri più attivi della community, che ha partecipato pure a preview esclusive e molto altro ancora. Rudy ha provato Pro Evolution Soccer 2014 nel tour che Halifax ha predisposto in molte parti d’Italia e quelle che seguono sono le sue impressioni sul gioco… buone letture!


Ebbene si, ieri ho provato personalmente  per un incontro di circa 2 ore alla Gamestop di Busnago, una versione beta del 70 percento di PES 2014. Le novità del Gameplay e della grafica si notano subito, appena calci il primo pallone. Graficamente è spettacolare, alta risoluzione, campo perfetto, ma veniamo alle caratteristiche del motore di casa Kojima.
Le animazioni sorprendono fin da subito, la fisica del giocatore è molto ben implementata, si nota la differenza tra un Lamh, Gomez,  Ribery, nella corsa, nel rapidità di movimento e nel tenere il contatto fisico. Personalmente stupisce perché puoi sviluppare le varie azioni in base alle tue caratteristiche di gioco. Per effettuare tiri, passaggi, la coordinazione è un elemento importante, rispetto al 2013 (che un giocatore anche scoordinato passa subito il pallone), nel nuovo Pes ritarderà il passaggio/tiro. Le animazioni, come detto, sono completamente rivoluzionate, a primo impatto i giocatori vi sembrano macchinosi, ma come ogni altro gioco è da prenderci la mano. 
Vediamo le novità principali:

Motion Animation Stability System (M.A.S.S.), per chi non lo sapesse è il nuovo sistema di contrasti; nel giocare si nota come un pestone o un entrata cambia l’animazione del contrasto, dal fallo da dietro, al tac duro, ma corretto 
Oppure in gergo il  “Pestone” una volta passata la palla.
PES ID: rispetto al 2013 è stato ampliato. 
Team Play: permette di utilizzare nuove tattiche predefinite del campo, nel 2013 per far scattare un giocatore in profondità utilizzavi “lo stick R3” quest’anno l’attacco della profondità verrà in automatico, come gli inserimenti.
L’effetto illuminazione da una sensazione di realismo. Esempio: il sole può coprire solo una porzione del campo.
Heart: il supporto dei tifosi sarà molto importante, questo aspetto è da rivedere, giocando solo due ore, con uno stadio non si nota, ma siamo fiduciosi del lavoro fatto da Konami.

I volti dei giocatori, come le pieghe delle maglie sono nettamente migliorati
– Un’altra cosa da sottolineare è la fisica del pallone completamente distaccata dall’animazione del giocatore: infatti la coordinazione del corpo è importante per calciare la sfera di gioco perché influisce sulla rapidità di esecuzione.
Sono migliorati i calci di punizione: in questa versione, si può utilizzare una traiettoria, Utilizzando lo stick L3 ed R3, dando la possibilità di colpire con l’esterno/interno del piede.
i portieri mi sono apparsi molto più reattivi, anche nelle animazioni, molto diverse rispetto al 2013. E vi lascio con una Piccola ”Kicca”: quando si rinvia con le mani, cliccando due volte il tasto, fa la finta del rinvio.

Prima di lasciarvi, vi segnaliamo anche che Amazon.it ha inserito nel suo listino il calcio di Konami. Vi lasciamo di seguito ai link per la prenotazione (come al solito zero spese di spedizione e prenotazione al prezzo minimo garantito: ovvero voi ordinate subito e se il prezzo diminuisce prima della messa in vendita, pagherete il prezzo più basso dal momento del vostro ordine. E’ conveniente quindi farlo quanto prima!) e la possibile data di uscita: il prossimo 27 Settembre!

Commenta con Facebook