Presentato il Camerino Festival 2009

Postato Lug 22 2009 - 12:00am da ITG

E’ stato presentato nella Sala Consiliare della Provincia di Macerata il programma della 23° edizione del Camerino festival, rassegna internazionale di musica e teatro da camera.

Il presidente della Provincia di Macerata Franco Capponi ed il vicesindaco e assessore alla cultura e al turismo del Comune di Camerino Gianluca Pasqui hanno introdotto il prestigioso calendario del festival sottolineando che la rassegna internazionale è uno degli eventi di punta della proposta estiva della Provincia di Macerata, con appuntamenti da non perdere in cornicii suggestive (Sala consiliare di Palazzo Bongiovanni, Teatro Filippo Marchetti, Galleria dell’Antinori a Castello di Lanciano).

Francesco Rosati, direttore artistico del Camerino Festival e “cuore della rassegna” – come ha sottolineato il vicesindaco di Camerino – è entrato nei dettagli dell’articolato calendario: singolare innesto di musica contemporanea su musica classica, “festival caratterizzato da contaminazioni sorprendenti – ha detto Rosati – che però conserva atmosfere intime, in luoghi d’arte magici: unione singolare tra luogo e oggetto della rappresentazione musicale”.

L’edizione 2009 del festival è anche caratterizzata, oltre che per la consueta trasversalità di generi, da una presenza interessante di grandi pianisti che sono attesi a Camerino, dal 27 luglio al 18 agosto, per la 23ª edizione della rassegna internazionale di musica e teatro da camera.

Aprirà il 27 luglio il pianista e compositore Nicola Piovani, autore di indimenticabili colonne sonore, che nella sua formazione in quintetto eseguirà alcune tra le più belle pagine consegnate al cinema (La vita è bella. Pinocchio. Caro diario. La stanza del figlio…), alla televisione e al teatro.

Il 31 luglio il Festival presenterà la formazione da camera per eccellenza del pianoforte, quella in trio con il violino e violoncello, con uno dei maggiori complessi al mondo: il Trio di Parma; bellissimo il programma, con il Trio “Gipsies” di Haydn, il Trio op. 66 di Mendelssohn e il Trio in la minore di Maurice Ravel.

Il 2 agosto il Camerino Festival ospiterà di nuovo la star internazionale Alexander Lonquich, stavolta in duo pianistico a 4 mani con Cristina Barbuti in un programma tutto dedicato a Franz Schubert. Un duo di grande prestigio, più volte lodato dalla stampa internazionale per le interpretazioni piene di armonia e intesa, una coppia che interpreta il fragile mondo emotivo di Schubert tecnicamente in modo stupendo e senza alcun compromesso dal punto di vista emozionale.

Ancora protagonista il pianoforte, il 9 agosto, con il recital di Roberto Prosseda, pianista recentemente salito alla ribalta internazionale in seguito a una serie di registrazioni Decca dedicate a capolavori e musiche inedite di Felix Mendelssohn, cui ha fatto seguito una fortunata serie di concerti in Europa, Cina e America, tra cui la Wigmore Hall di Londra, la Philharmonie di Berlino e il Gewandhaus di Lipsia. A Camerino presenterà un piacevolissimo programma dal titolo “Romanze senza parole”, impaginato con i celebri Lieder ohne Worte di Menedelssohn ed alcuni Notturni di Chopin.

La musica del Novecento sarà invece la protagonista della serata del 13 agosto con il trombonista americano Mike Svoboda e il pianista Fabrizio Ottaviucci, impegnato quest’ultimo nel nono Klavierstück di Karlheinz Stockhausen.
Una serata dedicata all’arte italiana “La Suave melodia. Il Seicento e il Settecento italiano” è quella di sabato 8 agosto nella barocca Galleria dell’Antinori al castello di Lanciano con Massimo Lonardi (arciliuto), Matteo Mela (chitarra barocca), Lorenzo Micheli (tiorba e chitarra barocca).

Serata finale il 18 agosto con Stefano Bollani, in un concerto jazz con il noto trombettista Enrico Rava; in programma alcuni estratti dagli ultimi successi discografici del duo per l’etichetta ECM.

INFO
Prosegue intanto la prevendita dei biglietti presso la segreteria del festival (0737/636041; info@gmicamerino.it.) aperta tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17.30 alle 19.30. Altre informazioni sono disponibili sul sito: www.camerinofestival.it.

Commenta con Facebook