Record visitatori a Libriamoci Mostra Internazionale di Illustrazione 2011

Postato Dic 14 2011 - 12:00am da ITG

L’edizione 2011 di Libriamoci Mostra Internazionale di Illustrazione registra visite record: duemila visitatori in dieci giorni! Centinaia ogni giorno sonoiinfatti gli alunni che partecipano a visite guidate, laboratori e sono tanti i gruppi di turisti che arrivano nel fine settimana (boom di visite durante il ponte dell’Immacolata!).

"C’è stato un aumento della partecipazione delle Scuole Medie e delle Scuole dell’Infanzia con arrivi da fuori regione – dice Eleonora Sarti presidente dell’ass. Fabbrica delle favole – e abbiamo molti consensi da parte degli insegnanti per i laboratori didattici effettuati durante le visite guidate. E’ stata ottima la risposta delle scolaresche – continua la presidente Eleonora Sarti – ed anche il coinvolgimento delle famiglie. Bambini e ragazzi tornano più volte per mostrare la mostra ai genitori e ai nonni".

Libriamoci Mostra Internazionale d’Illustrazione registra molti arrivi da ogni parte d’Italia e dall’estero; da fuori provincia (Ancona, Jesi, Ascoli Piceno, Fermo), da fuori regione (Puglia, Triveneto, Lombardia, Campania, Lazio, Emilia Romagna); da segnalare turisti stranieri (Croazia, Ungheria, Spagna, Germania, Belgio, Inghilterra, Francia), che manifestano grande interesse per l’iniziativa.

"C’è una grande attenzione sull’opera illustrata della Valentinis – sottolinea Eleonora Sarti – inoltre vengono richiesti anche laboratori didattici per approfondire argomenti relativi alla struttura della fiaba e, naturalmente, riguardanti il lavoro dell’illustratrice. Le sue opere in mostra riscuotono grande consenso; il suo stile raffinato ed incisivo colpisce grandi e piccoli tanto che sono già esauriti (Mostra Mercato del libro a cura de "La Bottega del libro" di Macerata) diversi titoli delle pubblicazioni firmate Pia Valentinis".

INFO
Fabbrica delle favole 0733 231740 ufficio stampa Michela Avi 3284757491 info@fabbricadellefavole.com www.fabbricadellefavole.com

Commenta con Facebook