Rhythm Thief e il Tesoro dell’Imperatore Recensione Nintendo 3DS

Postato apr 5 2012 - 12:00am da ITG
rhythm-thief1.jpg

Rhythm Thief è disponibile su Amazon.it al prezzo più basso del Web, ordinandolo lo riceverete direttamente a casa vostra senza pagare nulla per la spedizione: cliccare per credere!

Dobbiamo essere sinceri: quando nei mesi scorsi ci è capitato di vedere qualche filmato di Rhythm Thief non siamo rimasti particolarmente colpiti e ci siamo avvicinati a questo gioco con qualche pregiudizio non troppo positivo, vuoi perchè si tratta di un rhythm’n'game, vuoi perchè l’aspetto visivo non ci era sembrato proprio il massimo. Ma col gioco sottomano abbiamo decisamente cambiato opinione…

Rhythm Thief e il Tesoro dell’Imperatore combina una trama avvincente con un ritmo irresistibile invitandovi ad assumere il controllo di Raphael, ladro gentiluomo celebre per la singolare abitudine di rubare quadri e restituirli pochi giorni dopo. Raphael tenterà di risolvere il mistero della scomparsa del padre, e per farlo dovrà sfuggire abilmente alla polizia, eludere le guardie del museo e imbattersi addirittura nell’Imperatore Napoleone!

Come potete vedere, di trama per un rhythm’n'game ce n’è a sufficienza ed è raccontata magistralmente attraverso sequenze animate in perfetto stile OAV. Dobbiamo dire che siamo rimasti a bocca aperta sin dall’inzio, non aspettandoci tanto sfarzo e spettacolarità in questo titolo.

Rhythm Thief e il Tesoro dell'Imperatore Recensione Nintendo 3DS

Ma le sorprese non finiscono di certo qui, perchè Rhythm Thief non è un rhythm’n'game classico, o per meglio dire, non è il classico hythm’n'game. Infatti, ci troviamo di fronte ad una vera e propria avventura (come nel caso dei titoli dedicati al Professor Layton, serie a cui questo titolo sembra molto ispirarsi, anche per quanto le già mezionate sequenze filmate) con tanto di enigmi da risolvere.

Potrete infatti spostarsi nella mappa principale grazie al comodo uso delle frecce direzionali: in base ai vostri spostamenti accederete a diverse aree in cui potrete esaminare oggetti e parlare con le persone in modo tale da ricavare indizi per poter proseguire nella storia. Il tutto appare molto semplice (visto che comunque la libertà concessa e minima), intuitivo e comodo. Qua e là dovrete anche risolvere semplici enigmi che servono a spezzare l’esplorazione costringendovi a sforzare un po’ la materia grigia.

Rhythm Thief e il Tesoro dell'Imperatore Recensione Nintendo 3DS

Passando alle fasi action vere e proprie, queste saranno tutte appunto in perfetto stile rhythm’n'game ma con diverse varianti. La sfida più classica si rifà sicuramente a titoli come Dance Dance Revolution e si tratterà di eseguire alcuni semplici comandi a schermo con il pennino seguendo le indicazioni: sftorunatamente ci è anche sembrata la parte meno riuscita a causa dei controlli che non sempre rispondono al meglio.

Ma dovrete anche fare un mucchio di altre cose, sempre seguendo il ritmo, come sfuggire alle guardie munite di pattini sui tetti (premendo il tasto A per saltare e quello B per scivolare) oppure cercare di non farvi beccare dalla torcia di un guardiano in un museo assumendo le pose più disparate in modo da occultarvi dietro ad alcune statue: il tutto realizzato in maniera davvero divertente e spettacolare a vedersi.

Rhythm Thief e il Tesoro dell'Imperatore Recensione Nintendo 3DS

Passando alla consueta anaisi tecnica, il titolo può essere suddiviso tecnicamente in due parti: quella esplorativa e quella più giocata. Nel primo caso abbiamo di fronte degli splendidi disegni realizzati a mano che sono un vero spettacolo per gli occhi, mentre nel secondo caso gli sviluppatori si sono affidati ad un motore poligonale di discreta fattura che riesce ad essere sempre molto performante grazie alla grafica precalcolata. Di altissimo livello il sonoro, con musiche ottimamente orchestrate che non mancheranno di emozionarvi continuamente per tutta la durata del gioco.

IN CONCLUSIONE
Nonostante i pregiudizi coi quali ci siamo accostati a Rhythm Thief ci siamo dovuti ricredere, perchè quello che abbiamo davanti non è un rhythm’n'game puro e semplice, quanto una riuscita avventura che strizza l’occhio a titoli come quelli della serie del Professor Layton. Dovremo così esplorare ambienti, raccogliere indizi e ricolvere enigmi e perchè no, ballare, scappare sui tetti e tanto altro, con un sottofondo costruito su una trama accattivante che tanto ricorda le peripezie del mitico Lupin III. Un titolo assolutamente da provare, potreste anche finire per innamorarvene…

GLAMOUR 7
GRAFICA 8
SONORO 9
GAMEPLAY 8
LONGEVITA’ 8
TOTALE 8.3

Lasciata una riposta