Semana Brasilera con Brusco e l’Hip Hop

Postato Nov 13 2008 - 12:00am da ITG

Torna il tradizionale appuntamento con la Semana Brasileira che si terrà nei giorni 14 e 15 novembre. Un doppio appuntamento di promozione e sensibilizzazione verso i problemi del sud del mondo, ideato e organizzato dall’Associazione Amici del Brasile Onlus con il sostegno e la collaborazione del Centro Servizi per il volontariato. Questa IX edizione della Semana è il momento conclusivo di un articolato Progetto approvato dalla Regione Marche, che vede come protagonisti ospiti in Italia (Venezia, Modena, Macerata, Roma) alcuni dei ragazzi brasiliani che partecipano a "Periferia Ativa", un progetto italo/brasiliano per il sostegno e il recupero di adolescenti della problematica periferia della città di Manaus, in Amazzonia, dove è attiva da anni la Missione Saveriana di Padre Alberto Panichella.

Dunque due giorni pieni di iniziative per la Semana Brasileira e di incontro tra la realtà hip hop brasiliana e quella maceratese. Il progetto Periferia Ativa, infatti, si basa proprio sul potere catalizzante ed istruttivo della musica, della danza e del disegno, e in particolare del movimento Hip Hop (rap, break dance, graffiti). Per venerdì 14 novembre il programma prevede, come teatro della manifestazione, Colmurano dove i ragazzi di Periferia Ativa e gli studenti dell’Accademia delle Belle Arti eseguiranno insieme un murales permanente, a cui seguirà un dibattito dal titolo “Arte, solidarietà e scambio”.

Sabato 15, invece, la Semana si sposterà al Centro fiere di Villa Potenza: la mattina si potrà assistere alla realizzazione di un graffito comune da parte dei ragazzi brasiliani e degli studenti dell’Istituto Statale d’Arte di Macerata; nel pomeriggio sarà invece la volta della musica: si alterneranno sul palco i ragazzi di Periferia Ativa e numerosi gruppi hip hop della provincia maceratese. Alle ore 19 Mons. Claudio Giuliodori celebrerà la Santa Messa cui seguirà una cena con specialità italiane e brasiliane, per continuare lo scambio culturale e di amicizia fra i giovani italiani e i giovani di Manaus. Durante la cena musica live del famoso cantante hip hop Brusco. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero.

IL PROGETTO “PERIFERIA ATIVA”
Il progetto si svolge in Brasile, a Manaus, capitale dello Stato di Amazonia con più di due milioni di abitanti. Per l’esattezza, è interessata l’Area missionaria São Francisco di Cidade Nova, quartiere della periferia della Zona Nord di Manaus. Complessivamente l’area metropolitana di Cidade Nova conta 120.000 abitanti. Il progetto Periferia Ativa si colloca nell’ambito dell’attuazione di interventi specifici per migliorare la condizione degli adolescenti e dei giovani a rischio di esclusione sociale ed ha come scopo il miglioramento delle condizioni di vita e delle prospettive degli adolescenti di una zona a nord della periferia di Manaus.

Per mezzo della cultura Hip-Hop ci si propone la diffusione del concetto di riscatto sociale, con la rivendicazione dei diritti dei giovani esclusi. Sono stati i giovani stessi, emarginati nelle favelas, a far nascere Periferia Ativa, che si basa sul potere catalizzante ed istruttivo della musica, della danza e del disegno, in particolare del Movimento Hip Hop (rap, break dance, graffiti). L’hip hop esercita un’attrazione travolgente, ed è attraverso questo linguaggio che a Manaus un gruppo di educatori qualificati riesce a stabilire un canale di contatto con giovani difficili da approcciare e ancor di più da trattenere presso strutture di assistenza. Queste strutture offrono ai ragazzi un’alternativa al degrado in cui vivono, degrado che è accompagnato spesso dalla criminalità e dalla tossicodipendenza. Grazie all’hip-hop, questi giovani si fanno portavoce dei diritti e del riscatto di una comunità di senza voce e insieme ai loro educatori cercano di costruire le opportunità di vita e di crescita sociale, culturale e politica che la società ha loro negato.

Commenta con Facebook