Injustice 2 – La Recensione

Postato Mag 22 2017 - 10:39am da ITG

Acquista su Amazon.it

Il genere dei piccchiaduro ad incontri, che sembrava aver perso mordente qualche anno fa, è da qualche tempo tornato in voga e può vantare su una nutrita schiera di agguerritissimi videogiocatori. Questo rinascimento dei beat’em a duelli lo si deve in buona parte a Netherealm e Warner Bros capaci di portare avanti due serie di grande successo come Mortal Kombat ed Injustice di cui ora andiamo a scoprire più da vicino il secondo capitolo.

Per prima cosa andiamo ad analizzare lo story mode del videogame (qui tutte le recensioni italiane) già disponibile per Playstation 4 (la versione da noi testata) ed Xbox One.

La storia principale parte all’incirca dalla conclusione del primo episodio ma l’incipit iniziale è un flashback dedicato a Super Girl, uno dei tanti nuovi personaggi di Injustice 2. Superman è ancora imprigionato dopo che il suo regime aveva seminato morte e terrore sulla Terra ma Batman avrà nuovamente bisogno di lui. Il nostro pianeta è infatti minacciato da Brainiac, un terribile villain che già aveva fatto razzie a Metropolis (proprio il flashback dedicato a Supergirl…) e solo la reunion della Justice League potrà forse fermarlo…

Tutto questo viene raccontato attraverso spettacolarissime sequenze in computer grafica, che vanno dall’esaltante al commovente, facendoci dimenticare a tratti di essere davanti ad un videogioco e trovarci invece di fronte ad un comic interattivo di altissimo livello. Questo tanto per darvi l’idea della cura e maestria con cui gli sviluppatori hanno rivestito ogni singolo aspetto del titolo che potrà avere due finali diversi ma non vi diciamo di più per non rovinarvi la sorpresa.

Passando al gameplay, aspetto fondamentale in una produzione di questo genere, ritroviamo il “target combo system” ereditato da Mortal Kombat: in poche parole il giocatore deve inserire la corretta sequenza di tasti prima dell’esecuzione pena il vanificarla in toto.

Ancora una volta il sistema di combo è poi basato sui rimbalzi, o juggling, mentre per parare è sufficiente tirare indietro la levetta direzionale o abbassarla, nel caso di attacchi rasoterra.  Tra le eredità del primo capitolo, va annoverata anzitutto quella delle abilità speciali, specifiche per ogni personaggio, che si attivano tramite tasto apposito.

Le arene sono interattive, il che significa che è possibile interagire coi fondali per poter infliggere danni più ingenti agli avversari: questo aspetto, oltre a donare maggior spettacolarità agli scontri li rende anche decisamente più profondi e tattici.

Al di là dello story mode, Injustice 2 propone oltre ad una componente online importante per scontrarsi con tutti i giocatori connessi, una variante delle torri di Mortal Kombat con il Multiverso, una lunghissima serie di sfide potenzialmente infinite in vari pianeti dello sterminato universo con nuove challenge quotidiane che accrescono così enormemente la longevità.

Infine, Injustice 2 assume una dimensione da RPG grazie ai tanti potenziamenti sbloccabili che, oltre a variabili estetiche, accrescono i valori di combattimento dei personaggi. I vari parametri sono da prendere in considerazione con una certa attenzione per sfruttare al meglio le nostre potenzialità e le debolezze altrui.

Dal punto di vista tecnico Injustice 2 presenta uno spettacolo sontuoso: i modelli poligonali sono ricchi di dettagli e lo stesso dicasi per gli splendidi fondali, arricchiti di tanti effetti dovuti all’interattività di cui sopra; splendide le animazioni che caratterizzano al meglio ogni personaggio per un titolo all’apice di quanto visto in questa generazione di console.

L’aspetto sonoro non ci ha convinto invece del tutto. La parte musicale svolge bene il suo ruolo di accompagnamento mentre la localizzazione in italiano conosce qualche alto e basso sia in fatto di interpretazione che di sincronizzazione con il labiale. Lasciare poi qualche parolina in inglese (tipo Batman che dice “now” durante la sua mossa speciale) è stata una scelta secondo l’opinione di chi vi sta scrivendo questa recensione, non particolarmente felice.

IN CONCLUSIONE
Injustice 2 s è un picchiaduro che è riuscito a superare ogni più rosea aspettativa: i NetherRealm sono riusciti a mantenere quanto di buono funzionava nel primo capitolo, aggiungendo però importanti novità in grado di rendere più intrigante il gameplay e le modalità di gioco garantendo una longevità veramente imporante. Non è da meno il comparto tecnico, che ci regala personaggi e ambienti minuziosamente dettagliati. Un titolo da consigliare senza esitazioni sia agli amanti dei picchiaduro a duelli che di super eroi e super villain DC Comics.

VOTO: 9

Acquista su Amazon.it

 

Commenta con Facebook