Dal lavoro al gioco online: la quotidianità con il personal computer

Postato Lug 10 2018 - 5:27pm da ITG

I personal computer, fin dalla loro comparsa, hanno costituito un elemento di forte impatto nello svolgimento dei compiti legati alla quotidianità; dapprima, come semplice supporto e, a partire dagli anni ’90 e dalla diffusione di Internet, come strumento in grado di fornire servizi in autonomia o di dare un valore aggiunto alle attività più semplici. Per quanto oggi il suo impiego sia ormai dato per scontato, pensare di vivere senza un personal computer o senza avere accesso ad Internet sarebbe impensabile, a prescindere dall’ambito di impiego preso in esame.

Per fare un esempio pratico, basti pensare all’ambito della medicina, settore in cui i computer costituiscono uno strumento ormai indispensabile. Secondo un’indagine condotta nel 2013 da Epocrates, infatti, 9 professionisti su 10 si avvarrebbero di uno strumento digitale per lo svolgimento delle attività lavorative quotidiane, e dimostrerebbero un apprezzamento sempre maggiore per strumenti come il sistema di prenotazioni online, le ricette elettroniche e avanguardie come i software di medicina. Pensare al settore sanitario senza il supporto delle macchine e dei computer è, appunto, impossibile.

O ancora, cosa ne sarebbe della didattica senza il supporto della strumentazione digitale? L’insegnamento, si sa, non si basa più su carta, penna e lavagna, ma necessita del supporto del computer e di Internet per fornire agli studenti un apprendimento variegato e al passo con i tempi: risorse in rete, presentazioni Power Point, fino ai corsi in modalità e-learning o all’uso di tecnologie come la LIM (Lavagna Interattiva Multimediale), introdotta nella didattica nel 2006.

A prescindere dal settore lavorativo analizzato, il computer è uno strumento di cui sembra non si possa più fare a meno, ma è davvero possibile affermare che abbia la stessa influenza anche per i passatempi? In che rapporto si trova il computer con il tempo libero e il gioco?

Il personal computer: l’influenza nei passatempi

L’uso del personal computer non ha influenzato solo il settore lavorativo, ma anche il modo di impiegare il tempo libero: leggere, scrivere, guardare film e giocare sono tutte attività che, ad oggi, possono essere svolte con un pc e una connessione Internet, e il loro successo è tale da far pensare alla possibilità di una progressiva sostituzione della tradizione a favore del digitale.

Nello specifico, il libro cartaceo ha assistito al progressivo affiancarsi dell’e-book: la carta è stata sostituita dai programmi di scrittura e il successo di Netflix, tra le principali piattaforme di streaming, ha cambiato il nostro modo di vedere film e serie tv. Persino le attività più banali come chattare, fare una chiamata, inviare una foto o un messaggio non possono più prescindere dall’impiego di Internet, che ha decisamente stravolto il modo di divertirsi e interagire con gli altri.

Anche il gioco, e in particolare il gioco da casinò, un tempo riservato solo alle sale da gioco fisiche, ha trovato nel personal computer un potente alleato, tanto da mettere a rischio il mercato dei casinò fisici, decisamente in crisi negli ultimi anni. Probabilmente, nel prossimo futuro, sarà necessario chiedersi se i casinò online possano realmente soppiantare i casinò terrestri, decisamente in minoranza. Quali sono, però, i vantaggi di un casinò online rispetto ad un casinò tradizionale?

I vantaggi delle piattaforme di casinò online

Il successo dei casinò online non è solo una diretta conseguenza de lmassiccio impiego di Internet, ma è dovuto soprattutto ai vantaggi delle piattaforme online rispetto ai casinò fisici. Per quanto i casinò in loco siano spesso favoriti per l’esperienza diretta, le piattaforme online sono ormai in grado di garantire una qualità di gioco che nulla ha da invidiare all’esperienza in sede. Il linguaggio HTML 5, utilizzato dalla piattaforma Betway per tutti i suoi giochi, rappresenta uno degli strumenti più utilizzati online per favorire un’esperienza di gioco fluida e reattiva; inoltre, così come i casinò tradizionali, anche le piattaforme online possono contare su diverse tipologie di giochi: più di 100 slot,molte delle quali targate NetEnt, il jackpot progressivo, giochi da tavolo, per un totale di più di 400 titoli tra i più popolari nell’industria del gaming.

Anche il bonus di benvenuto è prerogativa esclusiva dei casinò online, così come i programmi fedeltà, che permettono di avere accesso a bonus molto vantaggiosi. In più, la certificazione AAMS rilasciata dall’Agenzia delle dogane e dei Monopoli fornisce ai giocatori un chiaro segno di sicurezza, in quanto permette di verificare la legalità delle piattaforme di gioco, che dovrebbero tutte riportare nella home page il logo dell’Agenzia Dogane Monopoli.

Infine, come non considerare l’aspetto economico? I casinò online, tra bonus, premi e possibilità di deposito minimo, rappresentano un’alternativa assai più economica dei casinò tradizionali, e ciò non può che essere un ulteriore punto a loro favore, condito, tra l’altro, dall’opportunità di giocare quando e dove si vuole.

Nuove sorprese per il futuro

Cos’altro potrebbero riservarci i personal computer in futuro? Secondo Satya Nadella, CEO di Microsoft, i computer cesseranno di esistere, almeno per come li intendiamo al momento. Ciò che oggi appare come un semplice schermo non diventerà altro che il nostro campo visivo, tramite il quale avremo modo di confrontarci con un’esperienza virtuale sempre più vicina alla realtà. Tramite la cosiddetta “mixed reality”, si avrà la possibilità di interagire con la realtà virtuale per mezzo di lenti speciali, occhiali e persino tramite l’impianto di chip, passando quindi totalmente inosservati.

Anche in questo caso, l’ambito di impiego di una simile tecnologia sarebbe molto più che ampio e coinvolgerebbe inevitabilmente anche il mondo del gaming, come d’altronde ha già iniziato a fare con i giochi di realtà aumentata. Se persino i casinò online dovessero utilizzare questa tecnologia in futuro, il mondo dei casinò tradizionali potrebbe essere messo seriamente a repentaglio.

Commenta con Facebook