I video giochi in Italia: un mercato in crescita

Postato Apr 23 2019 - 5:20pm da ITG

Il mercato dei videogiochi in Italia mostra tutta la sua salute, nello scorso anno il comparto ha infatti aumentato il proprio fatturato di più del 18%. Questo ovviamente se si considerano i videogiochi in tutti i loro vari risvolti, dal gioco online fino alle console e agli accessori a questo ambito correlati. Stiamo parlando di un mercato che mostra un costante aumento negli ultimi anni, soprattutto per quanto riguarda il settore software, comprendendo sia programmi di giochi venduti nei negozi sul territorio, sia software da scaricare e app per lo smartphone.

I giochi preferiti dagli italiani
Per quanto riguarda il software stiamo parlando di un mercato che supera nelle vendite il miliardo di euro. Circa un terzo di tale fatturato è rappresentato dalle app per lo smartphone, che negli ultimi anni sono diventate dilaganti in tutta Italia. Del resto si tratta di un dato che emerge anche dalle varie ricerche effettuate per quanto riguarda la penetrazione di Internet nel nostro Paese. Oggi più della metà di chi si collega alla rete lo fa utilizzando appunto una connessione mobile, anche perché sono numerosi gli italiani che non possiedono un computer di qualsivoglia genere. Ma a cosa gioca l’italiano medio? I titoli che più si acquistano in Italia sono i medesimi che riscuotono grande successo nel resto del mondo, quindi titoli di calcio, correlati ai più noti super eroi del momento o avventure grafiche di vario genere- C’è poi anche chi si diletta con le app che permettono di giocare anche solo per pochi minuti a passatempi di ogni genere, compresi i giochi di carte con possibilità di vincita.

Le console
Non solo si gioca con il computer o lo smartphone, sono moltissimi anche gli italiani che utilizzano le più note console. La tendenza è quella di prediligere una console da utilizzare in casa, che va quindi fissata al monitor del televisore. Questo segmento è però in leggera flessione: il giocatore italiano quindi preferisce ancora il computer o lo smartphone, anche se le vendite di nuove console hanno superato nel 2018 i 300 milioni di introiti. Si deve comunque considerare che le console per i giochi hanno una lunga durata di vita, ci sono titoli oggi che girano anche su console che hanno più di 5 anni. Per quanto riguarda invece le console portatili, quelle con display incorporato, le vendite sono in constante discesa.

Gli accessori
Il mercato dei giochi raccoglie introiti da chi acquista i giochi in versione DVD, da chi invece li scarica direttamente, per il PC o per la console, ma anche da coloro che acquistano accessori hardware di vario genere, considerando quelli che hanno un certo valore. Questo mercato ha avuto un aumento del fatturato di circa l’8% nel 2018, confrontando i dati con quelli dell’anno precedente, per arrivare a una spesa complessiva in Italia di più di 100 milioni di euro. Circa il 37% della popolazione italiana compresa tra i 6 e i 64 anni ha giocato con giochi digitali nel 2018, la maggior parte dei quali lo ha fatto dallo smartphone o dal tablet.

Commenta con Facebook