Pes 2020 e Fifa 20: cosa dobbiamo aspettarci

Postato Mar 5 2019 - 1:01pm da ITG

Quando arriva la primavera, i videogiocatori appassionati di titoli calcistici iniziano a scrutare l’orizzonte digitale per comprendere quali saranno le novità in arrivo delle due serie che da anni rappresentano un duopolio non scalfibile. Ovviamente stiamo parlando di Pro Evolution Soccer di Konami e Fifa di EA Sports.

Cosa aspettarsi dunque dai prossimi capitoli delle due amatissime serie? Una cosa è molto facile da pronosticare: entrambi daranno ancora più spazio alla componente eSport dove sempre più grandi club del calcio “reale” investono per vincere tornei con montepremi ingenti senza dimenticare che non mancano neppure le quote su questi eventi come fossero partite classiche su un campo di calcio reale con molti giocatori sempre alla ricerca dei migliori bonus scommesse per puntare.

Entrando più specificatamente sui due titoli, da oltre un anno, continua a circolare la voce che Konami potrebbe abbandonare il motore grafico utilizzato negli ultimi capitoli di PES, il Fox Engine, e sostituirlo con l’Unreal Engine 4 di Epic Software, attualmente il più utilizzato in campo videoludico. Davvero difficile capire se questo rumour sia attendibile o meno visto che cambiare motore grafico in un videogame è una operazione molto delicata e farlo alla fine del ciclo di vita di Playstation 4 ed Xbox one sembra davvero anti economico. Potrebbe però essere anche un modo da parte del PES Team di anticipare i tempi e farsi trovare più pronto non appena Sony e Microsoft decideranno di lanciare le loro nuove macchine da gioco.

Sul fronte EA Sports, è quasi del tutto scontato che anche Fifa 20 utilizzerà ancora una volta il Frostbite, il motore grafico realizzato dal team svedese di Dice ed utilizzato da tutte le produzioni di Electronic Arts degli ultimi anni. Di certo c’è che quasi sicuramente Cristiano Ronaldo non sarà nuovamente in copertina. Con una decisione a sorpresa infatti, la software house ha già cambiato la cover di Fifa 19 nelle ultime settimane per via dei guai giudiziari che CR7 ha negli Stati Uniti. Si può dire dunque conclusa quasi certamente la partnership tra il top player portoghese ed il publisher nord americano.

E poi ovviamente c’è la questione delle licenze per campionati, competizioni e giocatori. Da questo punto di vista negli ultimi anni EA Sports ha preso il sopravvento con l’inserimento nell’ultima edizione di Fifa anche di Champions ed Europa League. Konami ha cercato di parare il colpo inserendo molti nuovi campionati comunque minori ma grazie alla modalità principe, MyClub, dove le squadre vengono composte dal giocatore stesso, PES 2019 sta ottenendo risultati migliori del previsto, facendo comunque segnare un aumento delle vendite rispetto alle precedenti edizioni.

Nelle ultime settimane è comunque circolato un rumour che riguarda soprattutto gli appassionati italiani e riguarda in particolare la Serie B. Stando infatti a delle indiscrezioni riportate da una fonte autorevole come la Gazzetta dello Sport, la Lega del campionato cadetto  sta discutendo con un noto publisher videoludico per la licenza completa del campionato e delle squadre, licenza che, lo ricordiamo, quest’anno non era presente in nessuno dei due titoli. A primo acchito, il pensiero va subito ad EA Sports che già può contare sui diritti della Serie A ma al momento la Lega di Serie B ancora non ha voluto esplicitare con chi sta discutendo e quindi ancora non è da escludere del tutto che l’accordo possa arrivare con Konami.

Ricordiamo infine che Konami nel 2019 spegne le sue prime cinquanta candeline e la serie PES invece le prime venticinque. Potremmo aspettarci qualche sorpresa particolare dunque, magari l’introduzione di qualche leggenda davvero particolare o qualche altro elemento da riscoprire nel passato di una serie ancora amatissima da molti videogiocatori italiani.

Commenta con Facebook