Homefront: The Revolution rinviato al 2016

Postato Mar 13 2015 - 7:50am da ITG

Deep Silver ha svelato il nuovo logo e il nuovo sito web del suo team di sviluppo interno AAA – Deep Silver Dambuster Studios – e ha definito i suoi programmi per i creatori dello sparatutto in prima persona open-world Homefront: The Revolution.

Dambuster Studios è stato fondato nel luglio 2014 a Nottingham, nel Regno Unito. Guidato da Hasit Zala (che è anche il Game Director di Homefront: The Revolution), lo studio è formato attualmente da 126 persone, molte delle quali veterane di Crytek UK (l’ex Free Radical Design).

Lo sviluppo di Homefront: The Revolution procede intensamente e la pubblicazione del gioco è al momento prevista per il 2016 per Xbox One, PlayStation 4, Mac e PC Windows e Linux.

“Siamo felici che l’acquisizione da parte di Deep Silver della proprietà intellettuale e degli asset di Homefront da Crytek, abbia permesso di continuare lo sviluppo di Homefront: The Revolution con poche interruzioni,” ha dichiarato Hasit Zala. “Il team è convinto che stiamo lavorando a qualcosa di veramente speciale.”

“Dambuster Studios è un gruppo dal talento eccezionale,” ha dichiarato Klemens Kundratitz, CEO di Deep Silver. “Stiamo fornendo al team tutte le opportunità per trasformare Homefront: The Revolution in un titolo eccezionale, e abbiamo stabilito la data di pubblicazione nel 2016 per dare loro il tempo di riuscirci. Nel corso dell’anno sentirete ancora parlare del gioco.”

Oltre a Dambuster Studios, il publisher possiede la famosa Deep Silver Volition con sede a Champaign, Illinois, e lo sviluppatore mobile Deep Silver Fishlabs ad Amburgo, Germania.

Commenta con Facebook