The Disney Afternoon Collection – La Recensione

Postato Mag 10 2017 - 4:38pm da ITG

Negli ultimi anni la realizzazione di rimasterizzazioni e riscoperte del passato in ambito videoludico ha subito un brusco incremento. Non stupisce dunque che Capcom abbia voluto rispolverare su Playstation 4 (la versione da noi testata), Xbox One e PC, sei titoli usciti tra fine ann ’80 e inizio anni ’90 dedicati a vari personaggi Disney, in un periodo di forte rinnovamento per il colosso dell’intrattenimento fondata dal mitico Walt.

Ritroviamo così in The Disney Afternoon Collection, Ducktales 1 e 2, Chip’n Dale Rescue Ranger 1 e 2, Darkwing Duck e Talespin nelle versioni quasi completamente fedele agli originali (musiche comprese) se escludiamo l’aumento della risoluzione fino a 1080p e l’adeguamento dallo standard 4:3 a quello 16:9 ,oltre ad alcune opzioni in più come il boss mode, le corse a tempo, il rewind (ovvero la possibilità di tornare indietro di qualche secondo e correggere un errore compiuto e vista la difficoltà dei titoli, lo troverete molto ma molto utile…) ed infine una bella raccolta da “dietro le quinte” sulla produzione dei vari giochi.

Per chi non avesse mai provato questi titoli (la possibilità che siate tra coloro che in quegli anni non fosse ancora nato è decisamente elevata…), si trattava di tutte proposte in due dimensioni dove si mescolavano situazioni tipicamente platform ad altre più action, shooter e beat’em up. La qualità dei titoli, a loro tempo, era indubbiamente più che discreta, ma ovviamente bisogna tenere conto del tempo che passa, inesorabile per la stragrande maggioranza dei videogiochi con soltanto pochissime eccezioni.

I nostri alter ego, a seconda dei titoli, sono Paperon de Paperoni, Orso Baloo,i Cip e Ciop oltre che l’omonimo Darkwing Duck. Potremo poi metterci a confronto con tutti i giocatori del mondo tramite le classifiche online dove potremo anche vedere le performance dei migliori al mondo e provare ad acquisirne le abilità.

IN CONCLUSIONE
The Disney Afternoon Collection, disponibile negli store digitali a 19.99 euro, mira a sfruttare un elemento molto in voga negli ultimi anni: l’effetto nostalgia. Se avete vissuto la fine degli anni 80′ – inizio ’90 giocando con i titoli presenti in questa compilation, indubbiamente l’effetto nostalgia svolgerà al meglio il suo compito e sarete lieti di rigiocarli su PC e console di ultima generazione. Per tutti gli altri, ha soprattutto un valore “storico” ma difficilmente riuscireste ad apprezzarne le dinamiche ludiche ovviamente datate.

VOTO: 7

Commenta con Facebook