Da qualche giorno si parla tantissimo di Medal of Honor Warfighter. Dopo l’annuncio ufficiale di Electronic Arts e le scansioni di OXM, oggi torniamo a parlare dell’atteso First Person Shooter per smentire un rumour girato nelle ultime ore. Qualche sito infatti affermava che nel gioco sarebbe stata presente una missione per catturare Bin Laden ma sono stati gli stessi sviluppatori di Danger Close a smentire.

Tutto nasceva dal fatto che presentando il gioco, era stato annunciato che nel corso dello story mode saremmo stati coinvolti in missioni e fatti realmente accaduti in Afghanistan e visto che i protagonisti del gioco sono gli operatori Tier 1, gli stessi che hanno catturato Bin Laden, in molti hanno fatto 2+2…
Gli sviluppatori di Danger Close hanno dichiarato: “Non è compito nostro raccontare quella storia, sono questioni personali per gli operatori di Tier 1: è stato interessante imparare cosa si può e cosa non si può narrare in un videogioco.