Dead Island Riptide Recensione Playstation 3 Xbox 360 PC

Postato Apr 30 2013 - 12:00am da ITG

Dead Island: Riptide è disponibile su Amazon.it al prezzo più basso del Web in tutte le versioni, ordinandolo lo riceverete direttamente a casa vostra senza pagare nulla per la spedizione: cliccare per credere!

Dead Island è un titolo passato alla storia più per un trailer particolarmente riuscito (macabro al punto giusto e dotato di una regia a dir poco eccezionale) che per meriti ludici. Alla sua uscita infatti, critica e pubblico hanno giudicato il titolo non esente da difetti, per quanto ricco di buoni spunti meritevoli di essere sviluppati. Consci di questo, i ragazzi di Techland non si sono fatti sfuggire l’occasione di sviluppare un seguito che limasse i difetti del predecessore: Dead Island Riptide.

La trama prende le mosse esattamente dove si era conclusa nel precedente capitolo, con i nostri “eroi” a bordo di un elicottero e in fuga dall’infestatissima isola di Banoi (tra l’altro le passate vicende vengono ripercorse grazia a numerosi filmati introduttivi). Una volta atterrati su una portaerei militare vengono studiati, in quanto immuni al virus: questo però si diffonde all’interno della nave…

Il piatto forte del gioco resta il gameplay anche in Riptide, avremo quindi la possibilità, tramite visuale in soggettiva, di esplorare aree molto estese: nelle zone franche potremo dialogare con i sopravvissuti di Palanai per far partire missioni secondarie, utili a racimolare esperienza extra ed interessanti oggetti.

Va detto subito che tali quest sono in realtà il vero tallone d’Achille del gioco, dal momento che risultano semplici nella realizzazione (spesso si tratta di andare in una zona e recuperare un determinato oggetto) e, soprattutto, tutte troppo simili tra loro.

Nonostante la visuale, non ci troviamo di fronte ad un fps, anzi, le armi da fuoco latitano, lasciando spazio (e divertimento) a mazze, bastoni, armi da taglio ecc., con cui inveire sui malcapitati zombie. Il puntatore ci aiuta ad indirizzare i nostri colpi, ma sarà davvero difficile trovare la precisione (e, soprattutto, la calma) giusta per colpirli in testa, zona particolarmente vulnerabile.

A forza di usarle poi, le armi si deteriorano costringendovi a trovarne delle altre. Il titolo è poi infarcito di elementi gdr che ci consentono di poter contare non solo su bonus passivi, ma anche tecniche aggiuntive di combattimento che ci semplificheranno non di poco la vita.

Altro aspetto che non convince del tutto è il comparto tecnico, che mostra personaggi (ad eccezione di quelli principali) che presentano uno scarso livello di dettaglio ed animazioni ripetitive ed approssimative. Non manca qualche bug qua e là, per fortuna bilanciato da un’ottima fisicità dei colpi, che restituisce un senso d’impatto molto realistico. Più che buona la colonna sonora, con alcuni brani davvero molto evocativi, mentre il doppiaggio inglese si attesta, stranamente, su livelli solo sufficienti.

IN CONCLUSIONE
Dead Island Riptide non è un seguito che riesce colmare al 100% le lacune del suo predecessore, pur inserendo alcune migliorie che lo rendono decisamente più gradevole. Piatto forte resta in ogni caso il gameplay, che riesce a divertire per tutta la durata dell’avventura (con un ritmo che cresce con l’avanzare delle ore) anche se quest secondarie più elaborate avrebbero permesso di aggiungere un punto in più al voto finale. Anche così Riptide resta in ogni caso un titolo godibile in grado di fare la felicità di tutti gli amanti degli horror a base di zombie.

GLAMOUR 7.5
GRAFICA 7
SONORO 8.2
GAMEPLAY 8
LONGEVITA’ 8
TOTALE 7.7

Commenta con Facebook