Final Fantasy XIV A Realm Reborn Recensione Playstation 3 PC

Postato Ott 4 2013 - 12:00am da ITG

Dopo una prima versione non andata a buon fine, Final Fantasy XIV è tornato da qualche settimana con questa nuova versione, A Realm Reborn, il tentativo di Square Enix di entrare nel mondo dei MMORPG con il suo brand indiscutibilmente di maggior successo. Come sono andate le cose? Scopritelo nella nostra recensione basata sulla nostra esperienza sul formato PC del gioco, che lo ricordiamo, è disponibile anche per Playstation 3.

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn è disponibile su Amazon.it al prezzo più basso d’Italia, senza spese di spedizione e per tutti i formati disponibili: cliccare per credere!

L’esperienza proposta da FFXIV è decisamente diesel: fino al livello 30 possiamo parlare di un lungo tutorial dove le scelte prese non cambiano l’esito della storia e con qualche missione utilizzata solo per allungare i tempi. Fortunatamente poi le cose cambiano notevolmente e ci troviamo così di fronte ad una trama epica grazie a scene in computer grafica straordinaria, suggestiva (anche grazie ad una splendida colonna sonora, quasi scontato dirlo quando parliamo di Final Fantasy…) e ricca di colpi di scena.

Senza starci a dilungare su tutte le side-quest che rispecchiano un pò tutte le produzioni del genere, sono però sicuramente da segnalare come le FATE siano riprese in modo quasi pedissequo dagli eventi dinamici di Guild Wars 2. Abbiamo trovato qualche problema quando c’erano tantissimi giocatori insieme affrontare le sfide proposte ma se Square riuscirà a gestire meglio il tutto, questi eventi portano con sè importanti aumenti di livello per il vostro alter ego digitale.

Tra le altre features da segnalare c’è possibilità di cambiare classe del vostro personaggio oltre alle possibilità incredibili di crafting che in rete viene considerato uno dei migliori disponibili di sempre. Le ragioni sono dovute al fatto che è veramente amplissima la possibilità di creazione di oggetti e raccolta materiali senza dimenticare alcuni minigiochi presenti per alcune professioni come minatore, pescatore e boscaiolo.

Già detto dell’ottima colonna sonora, sotto il profilo grafico, il gioco sprizza estetica Final Fantasy da tutti i pori, al punto da poter quasi parlare di fan service per certe scelte di vario tipo adottate. Se passiamo ad un’analisi più propriamente tecnica, invece la produzione di Square Enix indubbiamente si difende molto bene sul fronte dei modelli poligonali che riescono a non mettere troppo in rilievo delle texture che invece non sono proprio allo stato dell’arte. Il risultato globale nell’insieme comunque si dimostra veramente di altissimo livello e tra i migliori del genere di appartenenza.

IN CONCLUSIONE
Sempre difficile recensire un MMORPG ma indubbiamente Final Fantasy XIV: A Realm Reborn, oltre al fascino di uno dei brand più importanti nella storia dei videogiochi, ci ha convinti sotto ogni punto di vista. Ovviamente essere un fan della serie di Square Enix fa decisamente la differenza e quindi ci sentiamo di consigliare tale produzione per PC e Playstation 3 a già adorava gli altri capitoli off line della serie.

GLAMOUR 9.0
GRAFICA 9.0
SONORO 10
GAMEPLAY 9
LONGEVITA’ /
TOTALE 9.2

Commenta con Facebook