Guild Wars 2 Recensione PC

Postato Ago 29 2012 - 12:00am da ITG

Guild Wars 2 è disponibile su Amazon.it al prezzo più basso del Web, ordinandolo lo riceverete direttamente a casa vostra senza pagare nulla per la spedizione: cliccare per credere! 

Dalla sua uscita, World of Warcraft ha dominato quasi incontrastato il mondo dei MOORPG, visto che i vari tentativi più o meno celati di imitazione sa parte di diverse softco hanno tutti fatto una misera fine, non riuscendo nemmeno a scalfire il successo del titolo Blizzard. Dicevamo quasi, perchè nel 2005 è uscito Guild Wars, che ha conosciuto un successo enorme, complice anche il fatto che non si appoggiasse su un sistema di abbonamenti a pagamento e che avesse un’anima tutta sua, grazie ad una struttura in parte diversa da quanto visto in Wow…

Oggi, dopo diverse espansioni uscite negli anni, finalmente Guild Wars 2 è tra noi e promette ancora una volta di lasciare il segno…Dietro il gioco ci sono ancora una volta, fortunatamente, i ragazzi di ArenaNet ed una volta caricato il gioco (che si svolge più di 200 anni dopo gli eventi narrati nel primo capirtolo) è già possibile notare la cura infusa nel prodotto: la creazione del personaggio è piuttosto profonda e curata, al punto che potremo anche scegliere (oltre la razza e la professione) il modo in cui abbiamo vissuto l’infanzia.

Tutte le scelte compiute avranno risvolti ingame, visto che determineranno i tipi di rapporti che si instaureranno con gli altri personaggi.Tra le classi non sarà presente quella del guaritore, visto ogni personaggio potrà curarsi da sé, mentre alle abilità sono riservati (solo) 10 slot. Inoltre ogni professione potrà assegnare 70 punti a quelle che vengono denominate Trait, che ci garantiranno dei bonus passivi.

Il sistema di combattimento è quanto di più tecnico si possa trovare in un titolo del genere, dal momento che sarà importante la posizione del personaggio sul campo ma anche l’abilità del giocatore nello schivare e colpire al momento giusto.

Da segnalare poi, per quanto riguarda i Dungeon, due modalità: Story Mode, che non ha certo bisogno di presentazioni e la Explorable Mode, bel più difficile dell’altra, che ci propone nuove sfide ma il cui valore del bottino non avrà pari.

Il PvP si svolgerà all’interno di Battleground ed una volta entrati, il nostro personaggio sarà portato all’ottantesimo livello (praticamente il massimo) con tutte le abilità sbloccate. Nel WvW invece, avremo sempre il personaggio al massimo livello, solo che, a differenza del PvP, uccidendo nemici e conquistando i Castelli, Torri e zone strategiche si otterranno dei preziosissimi punti esperienza.

IN CONCLUSIONE
Guild Wars 2, nonostante l’hype che si porta dietro da un bel po’ di tempo, è finalmente in mezzo a noi senza paura di deludere i suoi fan (e perchè no, anche tanti nuovi giocatori), visto che i ragazzi di ArenaNet non si sono limitati a dormire sugli allori, ma hanno lavorato sodo per partorire un degno successore del primo storico capitolo. Come risultato, ci troviamo davanti un MMO solido, divertente, profondo nel gameplay, vario, con una personalizzazione del personaggio che si pone tra le migliori mai viste in un videogioco: insomma, tutto quanto un amante del genere possa desiderare e anche molto più…

GLAMOUR 9
GRAFICA 9
SONORO 9
GAMEPLAY 10
LONGEVITA’ 10
TOTALE 9.8

Commenta con Facebook