Inazuma Eleven 3: Ogre all’attacco Recensione Nintendo 3DS

Postato Feb 24 2014 - 2:55pm da Nicola Coccia

I tre titoli della serie Inazuma Eleven, vale a dire Lampo Folgorante, Fuoco Esplosivo e Ogre all’attacco! sono usciti in Giappone nell’arco di pochi mesi su Nintendo Ds, qui in Europa invece sono stati portati direttamente su Nintendo 3Ds facendo passare circa tre anni dalla release originale e con l’aggiunta assai limitata dell’effetto stereoscopico… E’ quindi giunto il momento di dedicarci alla terza uscita.

Inazuma Eleven 3: Ogre all’attacco! è disponibile su Amazon.it al prezzo più basso del Web, ordinandolo lo riceverete direttamente a casa vostra senza pagare nulla per la spedizione: cliccare per credere!

Casomai vi foste persi le precedenti recensioni, sappiate che la serie di Inazuma si propone come un interessante mix tra il background di un anime come quello di Capitan Tsubasa (Holly e Benji qui in Italia) e il concept e il gameplay di Pokemon.

L’intera produzione è quindi a tutti gli effetti un jrpg interamente basato sul mondo del calcio e quest’ultimo episodio offre ai giocatori qualche nuovo calciatore, mosse speciali inedite e qualche lieve modifica alla trama.

In questo caso la narrazione seguirà da vicino le vicende di Canon Evans, pronipote dello storico protagonista Mark Evans, in un’avventura che risulterà tutt’altro che semplice, dal momento che il nostro eroe deve tornare indietro nel tempo per impedire all’Inazuma Japan di vincere il Football Frontier International. Siamo di fronte al classico paradosso temporale in cui cambiare il passato per avere un futuro diverso (in questo caso un mondo senza calcio).

Si parlava di qualche lieve modifica della trama, che in effetti rispecchia in tutto e per tutto quanto già visto in Lampo Folgorante e Fuoco Esplosivo, per cui è difficile consigliare questo titolo a chi abbia già avuto modo di giocare i due titoli appena menzionati.

Va da sé che anche a livello di gameplay il gioco non si discosta molto dai suoi predecessori: i combattimenti sono rappresentati da partite di calcio da vincere a suon di gol, mosse speciali e parate ultraspettacolari.

Anche in questo caso l’obiettivo finale è costituito dal vincere il Football Frontier International e sarà quindi indispensabile esplorare il mondo di gioco alla ricerca di giocatori più o meno qualificati che dovrete poi inserire nei diversi ruoli.

Tutti i discorsi appena fatti valgono anche per l’aspetto tecnico, che non di discosta visivamente da Lampo Folgorante e Fuoco Esplosivo: l’uso del 3D è ridotto ai minimi termini e mal nasconde la propria natura di aggiunta posticcia. A voler essere precisi si nota una maggiore pulizia a schermo, ma stiamo parlando veramente di un’inezia; come sempre di buon spessore il sonoro, soprattutto per quanto riguarda gli ispiratissimi brani musicali.

IN CONCLUSIONE
Bisogna fare un doppio discorso per quanto riguarda Inazuma Eleven 3: Ogre all’attacco!: se siete amanti dei jrpg, vi appassiona il calcio e non avete giocato ai capitoli precedenti questo titolo potrebbe anche conquistarvi al punto tale da innamorarvene perdutamente, ma se al contrario avete avuto già avuto “contatto” con la serie difficilmente le piccole migliorie presenti possono rappresentare un motivo valido di divertimento e quindi d’acquisto. Il voto finale è quindi da intendersi come media ponderata di questi due aspetti diametralmente opposti.

GLAMOUR 8
GRAFICA 7
SONORO 9
GAMEPLAY 8.5
LONGEVITA’ 7.8
TOTALE 7.2

Commenta con Facebook

1 Commento Unisciti alla discussione!