Intervista Esclusiva con Daryl Anselmo, Art Director di Zynga per Farmville 2 e del team di NBA Live, Def Jam, Fifa 2001, Turok…

Postato Dic 9 2012 - 12:00am da ITG

ItaliaTopGames ha avuto il piacere di intervistare in esclusiva Daryl Anselmo, Art Director di Zynga per Farmville 2. In precedenza Daryl ha fatto parte di Propaganda Games ed Electronic Arts, prendendo parte alla realizzazione di NBA Live, Def Jam, Fifa 2001, Turok, Tron Evolution, NBA Street e molti altri… Buona Lettura!


Quando e perché hai deciso di entrare nel settore dei videogiochi?
Ancora prima dell’adolescenza, sapevo che volevo fare qualcosa con l’arte e la computer grafica. Ho avuto la fortuna di fare praticantato lavorando da EA quando avevo 17 anni. Ho iniziato da autodidatta a studiare l’originale 3D Studio ed il mio primo compito è stato il rendering degli stadi per J-League Daseball sul 3DO.
Avendo lavorato su NBA Street, NBA Live e Def Jam, cosa credi che serva per fare un buon gioco di sport (basket e wrestling ad esempio)? E tu (o Zynga) hai intenzione di realizzare un gioco sportivo social?
Credo che un gameplay divertente sia la parte più importante per sviluppare un buon gioco di sport. Poi NBA Street e Def Jam, hanno anche goduto di un lavoro molto importante sulle animazioni. Le personalità dei personaggi e i loro movimenti gratificano il giocatore. Si parte dalla realtà ma poi abbiamo voluto aggiungere qualcosa in più. Questo può aiutare a rendere il gioco più reattivo, può dare ad gameplay uno spirito appassionante ed una propria personalità. Non posso dire se Zynga creerà un gioco sociale sportivo, ovviamente c’è sempre una possibilità, ma al momento io sono focalizzato su FarmVille 2.
Qual’è la tua teoria per cui Farmville è così popolare? Cosa c’è di diverso nello sviluppo di un gioco social come FV2 rispetto ai progetti precedenti?
Farmville è diventato un passatempo amatissimo. Ci sono un sacco di motivi per cui credo che sia divertente, popolare: è di facile accesso, facile da imparare, è possibile trascorrere tempo costruendo edifici qualcosa con i tuoi amici e dà alle persone gli strumenti per esprimersi. L’agricoltura è anche un tema familiare che funziona con i giocatori di tutte le età e ceto sociale. Ha pure una rilevanza culturale, con sempre più persone che cercano di essere in equilibrio con la Terra e di imparare riguardo la sostenibilità. Questi temi possono essere molto potenti, e credo che aiuteranno FarmVille a diventare ancora più popolare. Lo sviluppo di FarmVille 2 è stato molto diverso rispetto ai giochi su cui ho lavorato in passato. Una delle cose più importanti è la dimensione della comunità. Otteniamo un feedback di massa immediato e siamo in grado di rispondere ai feed immediatamente e credo che questo processo possa rafforzare noi artisti. Vorrei anche dire che per i progetti su avevo lavorato prima, c’era un lavoro artistico concluso, mentre in FarmVille2, il mio lavoro ha molto più a che fare con la creazione di blocchi che le persone possono utilizzare per creare la loro propria immagine e creare il proprio mondo.
Come è cambiato il game design dall’era console all’era social?
Una delle grandi differenze è il feedback in tempo reale e l’interazione con la comunità. Su console, posso lavorare su qualcosa per un tempo molto più lungo (anche anni), con una visibilità limitata ed un feedback ristretto, spesso di quello dei dirigenti che hanno molto da offrire, ma forse non sono il vero target di mercato. Prima del rilascio di un gioco, non si hanno molti strumenti per capire davvero se il gioco gira veramente bene per il pubblico e quindi si incrociano le dita e spera che tutto sia ok. Con giochi come Farmville 2, hai un feedback immediato e di massa che  rafforza sia il tuo istinto, o porta a prendere nuove direzioni per il tuo gioco. Questa cosa su console non la puoi fare..
Quali sono i tuoi prossimi progetti per Zynga?
In questo momento, sono completamente concentrato su FarmVille 2. Sto continuando lo sviluppo per il nuovo anno e siamo tutti motivati a mantenere Farmville 2 il gioco numero 1 su Facebook!

Commenta con Facebook