ItaliaTopGames al CVG Fest di Roma su Online Media Today: Foto, Video e Report

Postato Lug 2 2011 - 12:00am da ITG

Nella suggestiva location di Villa Torlonia (gustatevi queste splendide immagini) a Roma, si è tenuto il CVG Fest 2011, Festival Italiano di Cinema e Videogiochi organizzato da AIOMI (Associazione Italiana Opere Multimediali Interattive) in collaborazione con Zètema Progetto Cultura. Il CVG Fest anche quest’anno ha offerto una programmazione ricca di appuntamenti e di esperienze multimediali uniche.

Si è potuta visitare la speciale mostra dedicata alle storie dei film tratte dai videogiochi più famosi, provare e conoscere prodotti di ultima uscita e, grazie al percorso curato da GamesCollection.it, confrontarsi con opere che hanno fatto la storia del gaming in Italia e all’estero.

ItaliaTopGames, con il suo ideatore Fabrizio Tropeano, ha partecipato all’evento, come protagonista di un dibattito sul tema degli “On Line Media Today”. L’intervento di Fabrizio Tropeano di cui potete vedere qui sotto un breve estratto video a cura di Carolina Vallorani (che ha realizzato anche le foto qui presenti) è partito dall’esperienza di ITG e su come si è imposto come una delle realtà più seguite in Italia tra i siti di videogiochi per poi passare alle caratteristiche della comunicazione in rete di oggi.

Addetti ai lavori, appassionati videogiocatori con il prezioso contributo del moderatore Mirko Loru si sono quindi confrontati su temi importanti come il legame “libertà – responsabilità”, la bulimia dell’informazione videoludica di oggi, i modelli per l’editoria indipendente in serrati dialoghi poco retorici e per questo molto costruttivi ed interessanti.

Prima di questo dibattito, sono stati presentati ufficialmente le esercitazioni che si sono svolte durante il corso di Teoria e Critica delle Opere Multimediali e Interattive tenuto da Marco Accordi Rickards alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Tor Vergata a Roma e di cui vi avevamo parlato esprimendo tutto il nostro consenso in merito con questo articolo.

Commenta con Facebook