Durante il Six Five Summit, Intel ha consolidato la propria strategia AI Everywhere ribadendo il fatto che si trova in una posizione unica per aiutare le organizzazioni e aziende di ogni dimensione a trarre il massimo vantaggio dall’intelligenza artificiale.

L’evento, rivolto alle aziende dell’ecosistema tecnologico, ha visto i top manager internazionali di Intel presentare i progressi dell’azienda in tema di AI PC, data center, edge, fonderie e sostenibilità.

Con il lancio dei nuovi processori nome in codice “Lunar Lake”, a partire dal terzo trimestre del 2024, più di 80 nuovi modelli di AI PC di oltre 20 produttori saranno dotati di questa tecnologia.

Facendo seguito al successo dei processori Intel Core Ultra, prima piattaforma PC di Intel dotata di una NPU (Neural Processing Unit), con l’arrivo di Lunar Lake Intel consegnerà oltre 40 milioni di processori per AI PC entro la fine del 2024.

La piattaforma Lunar Lake avrà 40% di efficienza energetica in più e prestazioni AI più di 3 volte superiori rispetto alla generazione precedente, con fino a 48 TOPS (Tera Operations Per Second) per la sola NPU e oltre 60 TOPS per la GPU, dunque ben più di 100 TOPS per l’intera piattaforma.

Un AI PC è un personal computer dotato di una CPU, una GPU e una NPU, ciascuna con specifiche capacità di accelerazione AI. Una NPU è un acceleratore specializzato che gestisce attività di intelligenza artificiale (AI) e machine learning (ML) direttamente sul PC invece di inviare dati nel cloud. Anche la GPU e la CPU possono gestire questi carichi di lavoro, ma la NPU è particolarmente efficace nell’effettuare calcoli AI utilizzando poca energia, determinando un radicale cambiamento nel modo in cui operano i PC.