Animal Crossing: New Horizons festeggia la giornata internazionale del musei

Postato Mag 16 2020 - 7:47am da ITG

Che Animal Crossing: New Horizons sia un fenomeno a 360° è ormai indubbio: a poco meno di due mesi dal suo lancio ufficiale su Nintendo Switch, è riuscito e toccare e coinvolgere non solo milioni di fan in tutto il mondo, ma anche gli ambiti più disparati come moda, arte, design, musica e tanto altro.

Una dimensione virtuale che non è indifferente nemmeno agli appuntamenti e alle celebrazioni che si svolgono nella vita reale, tanto che i giocatori hanno avuto la possibilità di festeggiare la Pasqua, la Giornata della Terra e il Primo Maggio con eventi dedicati all’interno del videogioco. Stavolta tocca alla cultura in tutte le sue forme con la Giornata Internazionale dei Musei, che si festeggerà lunedì 18 maggio e che proprio in questa data sbarcherà in Animal Crossing: New Horizons con un’iniziativa davvero speciale.

Tra le strutture a disposizione sull’isola di ogni giocatore c’è infatti anche un museo, che è possibile riempire progredendo nel gioco con fossili, pesci, insetti e opere d’arte, costruendo di fatto le proprie esposizioni personali. Dal 18 al 31 maggio, gli appassionati potranno partecipare a una caccia al timbro all’interno del proprio museo, un’usanza davvero nipponica che li porterà a esplorare ogni anfratto delle proprie collezioni, prendendosi del tempo semplicemente per guardare e magari scoprire nuove specie animali o opere d’arte iconiche.

Quello tra cultura e Animal Crossing: New Horizons è un legame tanto forte che diversi musei nel mondo, come il MET di New York o il Getty Museum di Los Angeles, hanno deciso di rendere disponibili le loro collezioni all’interno del gioco, portandole in formato digitale e consentendo a chiunque di scaricarle e creare la propria esposizione personalizzata.

Proprio come il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, che ha messo a disposizione sul proprio sito ufficiale una serie di QR code che possono essere scannerizzati tramite smartphone e portati all’interno del videogioco. Sfoggiare la Vite Aerea o la Sega Idraulica di Leonardo in casa propria? O magari creare una mostra sull’arte italiana con I fidanzati di Silvestro Lega o l’Invito alla danza di Mosè Bianchi? Tutto questo è possibile grazie a questa interessante iniziativa e alla versatilità di Animal Crossing: New Horizons.

Un’occasione davvero unica e originale per scoprire opere d’arte dal valore storico inestimabile, ma anche un’aggiunta imperdibile per tutti i fan del videogioco, che hanno così l’opportunità decorare ulteriormente il proprio piccolo giardino zen virtuale. Animal Crossing: New Horizons è infatti un angolo pacifico dove tutti possono rilassarsi senza pensieri, trovando un accogliente rifugio per quei momenti in cui si sentono giù di corda o schiacciati dalle preoccupazioni quotidiane. E la cultura non può che arricchire questa esperienza di gioco unica nel suo genere!

Commenta con Facebook