Cyberpunk 2077 godrà del Ray Tracing e del supporto della DLSS 2.0 di NVIDIA

Postato Giu 26 2020 - 7:45am da ITG
Cyberpunk 2077 Golden Joystick

Grazie alla sua trama avvincente, un’esperienza di gioco intensa e una grafica mozzafiato, Cyberpunk 2077 ha tutte le caratteristiche necessarie per essere considerato un titolo da blockbuster.  Oggi, è stato annunciato che Cyberpunk 2077 supporterà il DLSS 2.0 di NVIDIA, insieme a nuovi dettagli su come il gioco sfrutterà il ray-tracing, mostrati in questo nuovo trailer.

I giocatori potranno sperimentare le seguenti caratteristiche del ray-tracing in Cyberpunk 2077, al momento del lancio:

  • Occlusione amb ientale in Ray- tracing – L’occlusione ambientale è una tecnica di ombreggiatura e di rendering utilizzata per calcolare l’esposizione di ogni punto rispetto all’illuminazione ambientale. Il risultato è un effetto di ombreggiatura diffusa che oscura le aree chiuse e protette e migliora il tono complessivo dell’immagine. In Cyberpunk 2077, l’occlusione ambientale in ray-tracing può essere utilizzata anche con luci locali per approssimare gli effetti d’ombra locali dove mancano le ombre.
  • Illuminazione diffusa in Ray- tracing – Questa tecnica viene utilizzata per catturare la luminosità del cielo e l’illuminazione emessa da varie superfici, cosa molto difficile da ottenere con le tecniche di rendering tradizionali.
  • Riflessi Ray- tracing – In Cyberpunk 2077, i riflessi in ray-tracing sono utilizzati su tutte le superfici e possono tracciare distanze fino a diversi chilometri. Sono presenti sia su oggetti opachi che trasparenti per simulare il modo in cui la luce riflette le superfici lucide e metalliche tracciando un singolo rimbalzo dei raggi riflessi contro la scena. Questo include specchi naturali lisci come ad esempio il vetro di una finestra, ma anche superfici più ruvide come il metallo spazzolato. A differenza delle tecniche spaziali dello schermo, che possono riflettere solo ciò che è sullo schermo, i riflessi tracciati dai raggi incorporano l’intera scena intorno al personaggio e possono rappresentare accuratamente gli oggetti al di fuori della visuale della telecamera o rivolti verso l’esterno.
  • Ombreggiatura Ray- tracing – L’anteprima di Cyberpunk 2077 supporta le ombre direzionali del sole e della luna. Queste ombre hanno lo scopo di essere fisicamente precise e di tenere conto anche della dispersione della luce proveniente dalle nuvole. Le ombre possono essere potenziate nella versione finale per supportare altri tipi di fonti di luce qualora necessario.

Il Ray tracing e la tecnologia DLSS 2.0 di NVIDIA saranno disponibili dal lancio che sarà il 19 Novembre 2020.

“Cyberpunk 2077 è uno dei giochi più attesi di tutti i tempi”, ha dichiarato Jason Paul, vice president GeForce marketing presso NVIDIA. “In combinazione con l’incredibile abilità narrativa di CD PROJEKT RED, il ray tracing e NVIDIA DLSS 2.0 contribuiscono a rendere Cyberpunk 2077 uno dei titoli must have del 2020.”

Il Ray Tracing
Il ray tracing è una tecnologia che conferisce un aspetto realistico agli oggetti in 3D. questa tecnologia si propone di mostrare l’illuminazione di gioco allo stesso modo in cui si vede nel mondo reale, tracciando e simulando gli effetti della luce sui corpi virtuali.  L’incredibile aumento della qualità dell’immagine derivante dal ray tracing incrementa notevolmente il senso di immersione del giocatore, in particolare per un titolo come Cyberpunk 2077.

Per ottenere il ray tracing, Cyberpunk 2077 sfrutta l’API Ultimate DirectX 12, supportata da tutte le GPU NVIDIA GeForce RTX. NVIDIA ha fatto da apripista alle funzionalità di DirectX 12 Ultimate con la sua architettura GPU Turing, lanciata nel 2018.

NVIDIA DLSS 2.0
Il DLSS (Deep Learning Super Sampling) è una tecnologia NVIDIA RTX che utilizza l’intelligenza artificiale per aumentare i frame rate generando immagini di gioco belle e nitide. In Cyberpunk 2077, DLSS 2.0 offre ai giocatori la possibilità di sfruttare le massime prestazioni di gioco e le migliori impostazioni grafiche per migliorare la risoluzione.  Il DLSS lavora attraverso una rete neurale composta da decine di migliaia di splendide immagini ad alta risoluzione, mantenute in un supercomputer con frame rate molto bassi e 64 sample per pixel. Sulla base delle conoscenze di innumerevoli ore di formazione, la rete può acquisire immagini a bassa risoluzione e ricreare splendide immagini in alta risoluzione. I Tensor Core di Turing, con 110 teraflop di potenza IA dedicata, consentono per la prima volta di gestire questa rete di deep learning sui giochi in tempo reale. Il risultato è un grande guadagno in termini di prestazioni, qualità video e una notevole riduzione di rumori visivi e possibile sfarfallio.

 

Commenta con Facebook