Detective Gallo – L’avventura stile Disney Made In Italy

Postato Giu 18 2018 - 10:06am da ITG

Footprints è un team di sviluppo nato nel 2012 dalla passione per i videogiochi story-driven con lo scopo di raccontare storie interattive caratterizzate dal gusto per la narrazione. Fondatori di Footprints e autori di Detective Gallo sono Francesco De Angelis (sviluppatore interfaccia e programmatore dello script) e Maurizio De Angelis (disegnatore e animatore), rispettivamente l’anima tecnica e l’anima artistica del team.

Adventure Productions è l’etichetta di sviluppo, publishing e distribuzione di Adventure’s Planet Srl, società fondata nel 2006 con sede a Montesilvano (Pescara). Adventure Productions è partner italiano di alcuni dei principali distributori e sviluppatori europei, e ha portato sul mercato più di 70 titoli. Adventure Productions è inoltre impegnato nella co-produzione di progetti indie italiani, sostenendo i team in fase di sviluppo, publishing e distribuzione sul mercato internazionale dei loro titoli.

La fondazione di Footprints ha dato il via allo sviluppo di Detective Gallo. Francesco: “Essendo appassionati di videogiochi, un giorno ci siamo detti ‘Perché non ne realizziamo uno anche noi?’. E così, partendo dall’iniziale spunto di un exit game, abbiamo iniziato lo sviluppo del gioco.”

Maurizio: “Man mano l’idea della storia si è fatta più complessa, e così abbiamo coinvolto l’artista Mauro Sorghienti per la colorazione dei vari personaggi e sfondi. Non stavamo più lavorando a un exit game, ma a quella che era diventata un’avventura grafica in stile cartoon.”

Gennaio 2015: Footprints ha realizzato una prima build di gioco che prevedeva una location colorata con il protagonista animato e alcuni enigmi implementati. Dell’idea iniziale rimaneva solo il puzzle per cui il protagonista, Detective Gallo, doveva uscire dal suo ufficio. Il resto della build era ancora a livello di rough design, ma la storia era scritta quasi completamente, dialoghi inclusi. Dopo aver fatto girare un video gameplay, è avvenuto il fortunato incontro con il publisher Adventure Productions che ha creduto nel progetto e lo sta tuttora accompagnando alla sua release.

Grazie alla proficua collaborazione tra team di sviluppo e publisher, il gioco ha fatto grandi progressi: la difficoltà degli enigmi è stata limata per garantire una curva crescente del livello di difficoltà, molte linee di dialogo sono state ottimizzate per ottenere un buon ritmo narrativo, è stato contattato Gennaro Nocerino che ha concepito e sviluppato la soundtrack noir per creare la giusta atmosfera in ogni location.

Ottobre – dicembre 2016: grazie al supporto di Eppela, è stata promossa una campagna crowdfunding per finanziare il gioco: la campagna ha avuto successo e ha permesso di trovare i fondi per arricchire il gioco di cutscene, nuove animazioni, dialoghi sottotitolati in diverse lingue e doppiaggio (in italiano e inglese).

Dicembre 2017: in un video natalizio, Gallo stesso ha annunciato il rilascio del gioco entro la primavera 2018 per la piattaforma PC sia in digital delivery (Steam, GOG, Zodiac) che successivamente in versione retail.

Febbraio 2018: mentre il gioco era in fase di beta-testing, c’è stato l’accordo tra Adventure Productions e MixedBag, azienda di publishing e porting, per realizzare le versioni PS4 e Nintendo Switch di Detective Gallo.

30 maggio 2018: Detective Gallo esce per PC su piattaforme Steam e GoG.

Detective Gallo è un’avventura grafica punta&clicca che mixa comedy e mystery, interamente illustrata e animata a mano, in stile cartoon e di genere noir umoristico. Protagonista  è un cinico gallo investigatore che, aiutato dal suo assistente cactus, dovrà risolvere il caso più intricato della sua vita.

Nell’oscurità che avvolge una città come tante, cinque piante esotiche sono vittima di un evento shock. Non c’è alcun dubbio, si tratta di omicidio plurimo vegetale. La città non rimane sconvolta da questo tragico avvenimento, ma il multimilionario Phil Cloro è disposto a pagare una cifra esorbitante pur di venire a capo del mistero. E chi, se non il detective Gallo, può raccogliere la sfida (e il lauto anticipo del suo cliente)?  Quello che potrebbe sembrare un banale incidente domestico si rivelerà un caso intricatissimo per l’investigatore più cinico e sarcastico che il suo cactus abbia mai incontrato…

APPROCCIO COMEDY

Francesco: “Amiamo così tanto lo stile e le atmosfere delle avventure grafiche umoristiche che abbiamo subito pensato di riproporlo a nostro modo non appena ne abbiamo avuto l’occasione. Far ridere non è una cosa facile, non è facile per nessuno. Il nostro approccio è quello di realizzare un gioco che sentiamo davvero… in sostanza, ci piace divertire mentre ci divertiamo anche noi!”

STILE CARTOON

Maurizio: “Lo stile grafico di ispirazione Disney è stato il punto di arrivo di una ricerca iniziata per creare una storia di stampo noir umoristico con uno stile cartoon. Dopo aver analizzato vari detective comedy del mondo dei videogiochi (Sam&Max, Tex Murphy, Sly Boots, Lewton, Tony Tough), ci siamo concentrati a caratterizzare il protagonista. Per noi solo quando il personaggio principale è forte, allora anche la storia può diventare interessante.”

ENGINE

Francesco: “All’inizio non abbiamo avuto molte esitazioni a riguardo, in quanto il gioco che avevamo in mente portava con sé delle esigenze che Adventure Game Studio poteva in gran parte soddisfare, perché è un engine è fortemente focalizzato sullo sviluppo di avventure grafiche 2D classiche. Successivamente, abbiamo dovuto creare plugins ad hoc e spingere al massimo il programma per ottenere feature più complesse adatte ad alcuni aspetti di gioco che volevamo ottenere. Il lavoro che sta svolgendo MixedBag consiste nel portare il codice su  Unity da cui realizzeremo la versione console di Detective Gallo.”

GAMEPLAY

Il gioco si presenta come un classico punta e clicca, caratterizzato da un’interfaccia user-friendly concepita per garantire un’esperienza di gioco piacevole. Gli enigmi di Detective Gallo sono inseriti in una storia che evolve man mano che il protagonista si avvicina alla soluzione del caso. La difficoltà degli enigmi è graduale perché le location che sono sbloccate rimangono visitabili fino alla fine del gioco (modificandosi anche graficamente in seguito alle azioni del protagonista)

Maurizio: “La nostra intenzione era quella di riprendere la struttura classica delle avventure grafiche degli anni ’90 mixata però ad un look più moderno che potesse esaltare le animazioni in alta risoluzione. Crediamo che questo genere abbia ancora molto da dire sul mercato e sta vivendo tra l’altro negli ultimi anni un secondo ‘periodo d’oro’. Non si sta tornando indietro, si sta sempre di più guardando ai giochi passati come a degli esempi sempre attuali di come realizzare una buona avventura grafica.”

Commenta con Facebook