Drift Type C è un nuovo racing game disponibile su PC Steam in accesso anticipato e che propone da un lato una rappresentazione visiva molto basica con uno stile cel shading ma dall’altra un gameplay molto simulativo, incentrato su una fisica molto realistica e come si può leggere nella scheda ufficiale del gioco senza micro-transazioni, controllo in aria, nitro o assistenza alla frenata. Insomma una vera simulazione realistica che non fa nulla per semplificare la vita al giocatore.

Il primo elemento da mettere in evidenza è che il gioco non nasconde per nulla il suo essere in accesso anticipato e ben lungi dunque dall’essere completo. I menù di gioco sono piuttosto scarni e di tanto in tanto anche in game appaiono dei testi che ci informano sul numero di FPS o di altre info che sembrerebbero più destinati agli sviluppatori piuttosto che ai gamer.

Drift Type C insomma basa tutto sulla sostanza e non sulla forma con una sorta di story mode che ci farà vivere scenari realistici con livelli procedurali ibridi sempre con la costante di un modello di guida iper realistico e che vuole essere difficile da gestire.

50 auto con specifiche reali, 100 miglia di pista, 13 boss e un editor di livelli sono i numeri di questa esperienza di gioco basata molto sul drifting tanto che “Il Dio del Tempo” (ok non è il massimo della varietà ma stiamo comunque parlando di racing…) ogni volta che drifteremo, rallenterà il timer che inesorabilmente avanza con un time limit ben preciso per ogni livello.

Da quanto provato dunque Drift Type C non è certo un racing per tutto e ben lungi dall’essere un arcade come la somiglianza visiva a Micromachines potrebber far pensare. Qui siamo di fronte ad un prodotto volutamente difficile e complesso per chi vuole una esperienza tosta ma gratificante quando si riuscirà ad essere padroni del sistema di controllo. Se il tutto vi intriga, considerate che ora in accesso anticipato costa soltanto 16.79 euro.