Trovare dei dati a tutto tondo per quanto riguarda il mondo videoludico è molto complesso, basti pensare al gran numero di piattaforme di gioco: pc, Xbox, Playstation, Nintendo senza dimenticarci dei telefoni. La lista potrebbe continuare con anche le periferiche VR e i servizi di streaming online ma a complicare le cose lato pc ci sono già le varie piattaforme di download dei videogiochi che ovviamente gestiscono autonomamente i loro dati.

Andremo quindi a basare le nostre considerazioni sui dati forniti da newzoo.

Ai primi due posti nella classifica dei giochi più giocati troviamo sempre i soliti due intramontabili: Minecraft e il competitivo League of legends, ognuno con la rispettiva cerchia di giocatori online e con un successo ben visibile non solo dai dati di gioco ma anche dai dati delle visualizzazioni degli streamer online.

Minecraft ha ottenuto il suo successo per la sua semplicità e in quanto gioco perfetto per condividere del tempo con amici. Non sono richieste skill particolari per giocare e vincere non è nemmeno importante. In questo periodo di quarantena giocare con gli amici su un server minecraft è un modo come un altro per sentirsi e mantenere viva l’amicizia. E’ possibile anche visitare server altrui e vedere le opere d’arte realizzare in questo modo, per quanto rimane comunque fortemente consigliato utilizzare una VPN gratuita per proteggere i propri dati.

League of legends nasce invece con un’ottica totalmente opposta basata sulle skill dei giocatori. L’obiettivo è salire di rank e vincere partite in collaborazione con una squadra di amici, a coppie o da soli. Come ogni gioco fortemente competitivo può risultare stressante ma la bellezza e il divertimento che ogni partita dona è innegabile.

Al terzo e quinto posto troviamo altri due giochi fortemente competitivi. Il longevissimo Counter Strike global Offensive e il recente sparatutto di Riot: Valorant. La componente competitiva di questi due giochi è innegabile così come lo studio e la pratica richiesta per giocarli. Troviamo meccaniche simili tra i due giochi, come ad esempio lo spray delle armi, ma le tattiche tra i due sono molto diverse viste la varie abilità possedute dai personaggi di Valorant.

Al quarto posto troviamo un gioco che si pone a metà tra la tranquillità di minecraft e il competitivo di League of e legends, ossia Call of duty: modern Warfare/Warzone.

Call of duty ha sempre offerto un multiplayer molto accattivante e dinamico ma con il rilascio gratuito di Warzone Activision ha ottenuto un successo incredibile. Il gioco infatti è ancora al quarto posto tra i più giocati nonostante la sua uscita il 10 marzo 2020. Il gioco offre la dinamicità e l’adrenalina degli scontri in mappe incredibilmente più piccole come quelle del multiplayer dei vari black ops in un contesto più ampio in cui è concesso morire solo 1 volta salvo particolari situazioni. La tattica è quindi quella di vincere gli scontri o semplicemente di sopravvivere fino alla fine, ognuno gioca con un proprio stile ma il divertimento, soprattutto in team, è assicurato.

Al sesto posto troviamo l’eterno GTA V che ha infranto i sogni di tutti annunciando una versione migliorata per next gen, sarà ancora molto lunga l’attesa per GTA VI??

E infine al settimo posto troviamo il primo gioco disponibile anche per telefono: Roblox. Un videogioco MMO creato e pubblicato dalla Roblox Corporation. In questo gioco è possibile creare mondi virtuali in cui decidere chi far entrare con una forte impronta di socializzazione tra i giocatori. Interessante anche il concetto alla base del gioco dove sono i giocatori a creare contenuti attraverso un linguaggio di programmazione appositamente pensato per fare ciò.