Nel suggestivo scenario del Maschio Angioino, uno dei simboli storici di Napoli, si terrà la seconda edizione del Virtual Sport Summit: l’evento organizzato dall’Osservatorio Italiano Esports ed Emaze Gaming che consente alle federazioni sportive e alle leghe di riunirsi per condividere le proprie esperienze sui progetti legati agli Esports.

L’evento, che si terrà il 17 giugno alle 15 presso l’iconico castello napoletano, avrà un protagonista di rilievo per questa seconda edizione. A ospitare e patrocinare la seconda edizione del Virtual Sport Summit sarà l’Assessorato allo Sport del Comune di Napoli, nella persona dell’Assessore Emanuela Ferrante, che candida così la città partenopea come attore centrale nello sviluppo di questo settore, anche in vista dello storico appuntamento di Napoli capitale europea dello sport nel 2026.

Il Virtual Sport Summit si distingue come un appuntamento imperdibile per le federazioni e le leghe sportive italiane, creando una piattaforma di incontro e confronto unica nel suo genere. L’evento si propone di facilitare il networking e lo scambio di conoscenza tra istituzioni sportive che hanno integrato gli Esports nelle proprie attività, promuovendo la condivisione di idee e la collaborazione sui rispettivi progetti. L’obiettivo è ambizioso ma chiaro: unire le forze per sviluppare in modo coeso e strategico gli Esports nel panorama nazionale.

Nel corso del summit, i rappresentanti delle principali federazioni sportive italiane avranno l’opportunità di partecipare a tavole rotonde, dove potranno condividere le proprie esperienze e conoscenze sui programmi Esports. Questo scambio sarà arricchito dalla presenza di professionisti del gaming competitivo e di rappresentanti delle istituzioni sportive più influenti del Paese, creando un dialogo interdisciplinare e intersettoriale di grande valore.

L’inaugurazione del Summit vedrà protagonisti Emanuela Ferrante, Assessore allo Sport del Comune di Napoli, e Luigi Caputo, CEO dell’Osservatorio Italiano Esports e di Emaze Gaming. La presenza delle istituzioni cittadine evidenzia l’impegno del Comune di Napoli nel sostenere e promuovere l’innovazione e la crescita degli Esports, riconoscendone il potenziale economico, sociale e culturale. La moderazione dell’evento sarà affidata a Francesco De Luca, Caposervizio della sezione sport de Il Mattino.

Tra i partecipanti figurano i responsabili e referenti delle più importanti federazioni sportive italiane, tra cui la FITP (Federazione Italiana Tennis e Padel), la FITA (Federazione Italiana Taekwondo), la FISR (Federazione Italiana Sport Rotellistici), la FIC (Federazione Italiana Canottaggio), la LND (Lega Nazionale Dilettanti), l’ACI Esports (Automobile Club Italia) e il CONI Campania. Questa ampia rappresentanza testimonia l’interesse e l’impegno trasversale del mondo sportivo italiano verso gli Esports.

Interverranno anche Antonio Caso e Valentina Barzotti, deputati del Movimento 5 Stelle, tra i principali promotori alla Camera dei Deputati di un iter legislativo per arrivare a una disciplina sugli Esports, e Fabio Lalli, founder di IQUII e CEO di Iconico, tra i più importanti esperti di sport tech in Italia.

Con questa seconda edizione, più ampia e istituzionalizzata, il Virtual Sport Summit si conferma un appuntamento annuale di riferimento per il settore, diventando un punto di incontro fondamentale per lo sport system, chiamato alla cruciale sfida di integrare i Virtual Sport nello sviluppo delle attività sportive. Attraverso il Virtual Sport Summit si creano nuove sinergie e si promuove lo scambio reciproco di conoscenze, aspetto fondamentale per promuovere l’inclusione, l’innovazione e la competitività.

“Aver portato il Virtual Sport Summit nel contesto del Comune di Napoli rappresenta un punto di svolta per tutto il settore Esports italiano – commenta Luigi Caputo, CEO dell’Osservatorio Italiano Esports e di Emaze Gaming -. È il riconoscimento dell’importanza dei Virtual Sport all’interno dello sviluppo generale dello sport system, come parte integrante e non più secondaria. La sensibilità straordinaria dell’Assessore Emanuela Ferrante per il tema dimostra quanto una visione legata all’innovazione potrà aprire scenari incredibili non solo per Napoli, ma per tutto il comparto degli operatori del settore, che avranno nel capoluogo campano un punto di riferimento per sviluppare eventi e progettualità legate al gaming competitivo”.