La lunga serie di recensioni della line-up iniziale di Playstation VR sulle pagine di ItaliaTopGames è arrivata al termine. Abbiamo lasciato per ultimo uno dei titoli più criticati dai siti specializzati ma al tempo stesso più venduti fino ad oggi per PSVR. Stiamo parlando di Playstation VR Worlds, una compilation di cinque esperienze pensate appositamente per la realtà virtuale di casa Sony.

Diciamolo subito: l’unica critica che ci sentiamo di fare a questa raccolta è di natura economica. Pur comprendendo che Playstation VR (già messo il vostro mi piace alla nostra pagina Facebook Playstation VR Italia?) sia la proposta di realtà virtuale più economica sul mercato, Sony avrebbe sicuramente reso più contenti i primi acquirenti del visore inserendo questa compilation in bundle con il caschetto stesso. Detto questo però abbiamo trovato decisamente riuscita la proposta. Dal prossimo paragrafo vi spieghiamo il perché.

Cominciamo con Ocean Descent. Parlare di videogame in questo caso forse è inopportuno poiché è sicuramente più legittimo definirla un’esperienza immersiva. Saremo sotto il livello del mare sopra un mezzo meccanico che ci farà scendere fino agli abissi dell’oceano. Ammireremo tutta la flora e la fauna ma tremeremo di paura anche per gli attacchi di uno squalo (nella realtà oramai sono gli squali che tremano di paura per la mattanza indiscriminata che viene perpetrata nei loro confronti e che rischia di estinguere la specie…). Ocean Descent ha tutte le caratteristiche per essere catalogato come tech demo ma svolge veramente in modo straordinario il suo compito e risulta essere una delle più belle esperienze visive disponibili fino ad oggi su Playstation VR.

29963450330_6277b7d3a1_o_jpg_1400x0_q85

London Heist è invece uno sparatutto sui binari in cui nei panni di un criminale dovremo sparare a più non posso, fuggire in auto e affrontare altri momenti ultra spettacolari. L’ora scorsa che serve per concludere l’avventura è veramente da cardiopalma ed i finali multipli lo rendono facilmente rigiocabile.

25511921330_5e73da9963_o_jpg_1400x0_q85

Scavenger’s Odyssey è dei 5 titoli quello meno intrigante. Questa volta il nostro alter ego è un alieno a bordo di un tetraprode che affronterà un viaggio spaziale piuttosto pericoloso e misterioso. In questo caso le emozioni provate non sono particolarmente forti e sono più legate all’atmosfera e alla (mini) trama più che alle specifiche della realtà virtuale.

VR Luge ci fa sdraiare sopra uno slittino da strada che controlleremo semplicemente con i movimenti della nostra testa. Se pur presenti qualche limite in fatto di precisione nella risposta dei comandi, VR Luge si dimostra molto divertente e mostra anche più di Drive Club VR le potenzialità in ambito racing di Playstation VR.

Infine c’è il pezzo forte della compilation, Danger Ball. Basterebbe quest’ultima esperienza per giustificare l’acquisto di Playstation VR Worlds. Siamo di fronte al rifacimento in realtà virtuale delle dinamiche che i più attempati potranno ricordare in Pong prima ed in Arkanoid poi. L’aspetto fantastico è legato al sistema di controllo. I movimenti del nostro “cursore” saranno infatti direttamente correlati a quelli della nostra ed in questo caso la precisione è veramente esemplare.

Potremo affrontare alcuni avversari mossi dall’intelligenza artificiale (peccato non aver inserito il multplayer online però…) oppure provare a fare il più alto high score settimanale (i rankings invece sono a livello mondiale) attraverso l’acquisizione di punti che accumuleremo puntando la pallina verso gli obiettivi presenti sul muro virtuale. Ad oggi chi vi sta scrivendo questa recensione ritiene Danger Ball come l’esperienza ludica di realtà virtuale su PSVR più divertente e convincente.

29963452590_2382072eca_o_jpg_1400x0_q85

IN CONCLUSIONE
Playstation VR Worlds è indubbiamente il primo software da consigliare a chi ha preso Playstation VR. Una raccolta da far provare a parenti ed amici quando vi vengono a trovare, un’ottima dimostrazione se pur ancora iniziale delle potenzialità della realtà virtuale secondo casa Sony e con un’esperienza di gioco straordinariamente divertente come Danger Ball. Sarebbe stato tutto molto più apprezzabile se il disco di gioco fosse stato in bundle (e in regalo) col sensore stesso ma visto che ciò non è avvenuto, l’acquisto è assolutamente consigliato per tutti.

VOTO: 8

[AMAZONPRODUCTS asin=”B01H3HF2DW” partner_id=”ital05-21″]