Priest Simulator Recensione di uno dei videogiochi più fuori dagli schemi mai testati nella lunga storia di ItaliaTopGames! Disponibile attualmente solo su PC Steam in accesso anticipato ma prossimamente annunciato anche per console Playstation ed Xbox, la produzione degli sviluppatori polacchi di Asmodev, già il suo protagonista è qualcosa di mai visto prima: un vampiro prete.

Avete capito benissimo: una delle creature solitamente arruolate dalla parte del male, questa volta si trova dall’altro lato della barricata (se pur temporaneamente e non vi diciamo altro per non incappare in spoiler…) e se pur la trama inizialmente non dia input, capiremo che il suo fine ultimo nel gioco è sconfiggere le forze sovrannaturali che hanno invaso il nostro mondo.

Orlok, questo il nome del sacerdote sui generis, potrà colpire gli avversari sia con delle armi che con delle fiamme che si formeranno sui suoi pugni in un’azione che sarà sempre in prima persona: siamo dunque di fronte ad un first person shooter/beat’em up con tante altre contaminazioni di generi più o meno azzeccate.

Il gioco va avanti con varie quest non troppo complesse da portare a termine intervallate da cut scene (dimenticatevi almeno per il momento qualsiasi forma di localizzazione in italiano) che confermano sempre la natura surreale che da un lato può anche essere considerata un po’ blasfema e dall’altra un po’ paradossale di cui è intrisa tutta l’esperienza di gioco.

Oggettivamente c’è una realizzazione tecnica di valore piuttosto basso. D’accordo che il gioco è in accesso anticipato e quindi si può anche chiudere un occhio su un buon numero di bug che abbiamo appurato in prima persona ma tralasciando anche questo aspetto, le animazioni sono nettamente migliorabili così come la qualità generale di ambientazioni e personaggi. Si può apprezzare invece la “direzione artistica” se si approva la sua volontà provocatoria e decisamente anticonvenzionale.

Priest Simulator Recensione – IN CONCLUSIONE
Al di là delle sbavature di un prodotto ancora disponibile in accesso anticipato, al di là di una realizzazione tecnica decisamente migliorabile, non si può negare che Priest Simulator riesca ad andare fuori dagli schemi come spiegato nella nostra recensione. Un titolo per chi cerca qualcosa di DAVVERO originale e che per questo potrà chiudere un occhio su un aspetto visivo che indubbiamente soffre di molte pecche.

VOTO: 6.5