Profane Recensione per PC Steam

Postato Dic 9 2019 - 10:40am da ITG
Profane Recensione

Profane Recensione del titolo già disponibile per PC tramite il digital delivery Steam e che già prima dell’uscita aveva catalizzato l’attenzione di molti giocatori per porsi come un prodotto in grado di lanciare una sfida arcigna anche per gli hardcore gamers più incalliti.

Il videogame realizzato dalla software house spagnola OverPowered Team composta da 5 elementi ha infatti puntato tutta su una nuova tendenza “alternativa” degli ultimi anni nel mondo dei videogiochi: quello di una difficoltà davvero impegnativa che va spesso oltre i limiti della frustrazione. Questa nicchia di giocatori ha amato Dark Souls e tutti i prodotti derivati. Qui l’esperienza di gioco è differente visto che siamo di fronte ad un “twin stick shooter bullet hell” che in italiano possiamo tradurre in un uno sparatutto a doppia levetta con un inferno di proiettili su schermo.

La prima particolarità di Profane sta nel fatto che è tutto basato sul tempo che risulta essere la nostra valuta e la nostra salute. Comprando abilità o subendo danni ridurremo il tempo di combattimento che ci rimane facendo scattare così molto ma molto facilmente il game over! Sostanzialmente quello che dovremo fare è combattere con 9 mostruosi boss (10 se consideriamo quello di tutorial che già è bello tosto da abbattere!) aumentando le nostre abilità attive e passive che pian piano si sbloccheranno. Detta così sembra facile ma vi assicuriamo che dovrete sudare tanto per arrivare all’agognato happy end!

Al di là di una storia davvero minimale, Profane propone di tuffarci nello story mode oppure provare le sfide giornaliere che propongono particolari varianti di ingaggio ed infine la modalità Sfida che rende ancora più elevata la difficoltà di gioco proprio per chi vuole farsi davvero del male!

Profane è davvero un titolo tosto, incredibilmente difficile ma chi ama questo tipo di sfide lo apprezzerà davvero visto che se pur si tratti del titolo di debutto della software house, si nota un talento importante nel gestire un elemento di fondamentale importanza come il gameplay. Forse il “level design” (anche se in questo caso sarebbe da parlare di boss design) nella seconda metà dell’esperienza di gioco è leggermente meno ispirato ma nell’insieme non si può che lodare il lavoro svolto dal punto di vista dell’esperienza interattiva in senso stretto.

La realizzazione tecnica è pienamente funzionale all’esperienza di gioco senza presentare nessun tipo di rallentamento neppure nelle situazioni più caotiche su schermo, pur ovviamente non facendo andare in ebollizione le nostre schede grafiche. Anche il sonoro svolge bene il suo ruolo di accompagnamento.

Profane Recensione – IN CONCLUSIONE

A 15,99 euro, Profane propone un’esperienza di gioco incredibilmente difficile ed impegnativa ma anche molto soddisfacente e ben strutturata. Il trend lanciato da Dark Souls qui viene riproposto in un altro ambito di genere ma la filosofia che sta alla base di questa nuova tendenza nel mondo dei videogiochi è sostanzialmente la stessa. Per veri hardcore gamer, ma davvero hardcore!

Profane Recensione – VOTO 8

Commenta con Facebook