Recensione Bubble Bobble 4 Friends

Postato Nov 13 2019 - 5:09pm da ITG
Recensione Bubble Bobble 4 Friends

Recensione Bubble Bobble 4 Friends. Torna dunque in esclusiva su Nintendo Switch una serie che ha avuto origine nel lontano 1986. Bubble Bobble prima con il coin-op originale e poi grazie alle conversioni sulle macchine da gioco casalinghe è stato un vero e proprio cult e sostanzialmente uno dei primi videogames ad interessare anche le ragazze. Insomma questo sequel che tra l’altro include anche il capitolo originale giocabile sin da subito, sarà in grado di essere all’altezza? Scopriamolo subito insieme!

Di fondo Bubble Bobble 4 Friends riprende le meccaniche di base del gioco Taito. I nemici si ingabbiano nelle bolle sparate dai draghetti e poi bisogna farli esplodere toccandoli. Ovviamente dopo oltre tre decenni qualcosa di nuovo deve pur esserci per giustificare un nuovo capitolo della serie! In primis come suggerisce il nome stesso del gioco, questo capitolo esclusivo per Switch prevede che fino a 4 giocatori potranno giocare in contemporanea, cosa che trasforma BB4F in un potenziale party game.

Oltre a varie evoluzioni inserite negli schemi, è indubbiamente il level design ad essere stato rivisto ampiamente. Bubble Bobble 4 Friends in molti livelli potrebbe ricordare una sorta di platform bidimensionale, facendolo evolvere dalla semplicità proposta dal titolo originale. Una scelta coraggiosa e tutto sommato piacevole che regala maggiore profondità ludica anche se snatura leggermente l’approccio del prodotto originale e non tutti potrebbero gradire questo profondo cambiamento.

Altra novità sostanziale è rappresentata dalla possibilità di potenziare i nostri draghetti nel corso dell’avventura. Avete capito bene: BB4F fornisce anche un approccio da gioco di ruolo, ovviamente semplificato al massimo ma che rende molto più strategico e moderno l’approccio all’aspetto interattivo in senso stretto.

L’aspetto che ci ha lasciato più perplessi in Bubble Bobble 4 Friends è indubbiamente quello audiovisivo. Non che ci aspettassimo una produzione spaccamascelle, tutt’altro ma proprio nel design dei simpatici draghetti così come dei nemici “generici” e dei boss siamo rimasti abbastanza delusi con una realizzazione tecnica che davvero non va oltre la funzionalità.

Lo stesso può dirsi per le musiche di accompagnamento non particolarmente riuscite. Si comincia con un fastidioso remix della indimenticabile canzone originale che in certi passaggi risulta essere decisamente stridente. Abbiamo subito voluto provare il titolo originale e riascoltare la theme song degli anni ’80 e ricordavamo bene come invece fosse piacevolissima ed orecchiabile.

Recensione Bubble Bobble 4 Friends – IN CONCLUSIONE

Bubble Bobble 4 Friends porta in esclusiva su Nintendo Switch una serie cult degli anni ’80 cercando di mantenersi fedele all’originale ma di offrire anche qualcosa di nuovo con cui attirare anche i millennials. Un titolo che nella sostanza ci ha convinto ma che poteva essere maggiormente curato per quanto riguarda la realizzazione audiovisiva. Comunque già solo il Bubble Bobble originale dell’86 presente in regalo potrebbe per qualcuno giustificarne l’acquisto.

Recensione Bubble Bobble 4 Friends – VOTO 7

Commenta con Facebook