South Park Scontri Di-Retti – La Recensione

Postato Ott 21 2017 - 2:06pm da ITG

A distanza di oltre 3 anni dal Bastone della Verità e dopo una lunghissima sequela di ritardi, finalmente South Park Scontri Di-Retti è arrivato su Playstation 4 (la versione da noi testata), Xbox One e PC.  Come e più di altri videogiochi su licenza, dobbiamo affermare che il gradimento o meno della produzione di Ubisoft dipenderà in larga parte dal vostro rapporto con l’oramai ventennale serie d’animazione che sostanzialmente incontra amore alla follia o totale avversione per via del linguaggio piuttosto scurrile usato e delle tematiche trattate a volto piuttosto controverse.

Giocare a Scontri di Retti (qui tutte le recensioni italiane)  infatti dà veramente la sensazione di essere dentro l’universo immaginifico di South Park vuoi per la presenza dei doppiatori italiani originali (chi vorrà comunque potrà sentire i dialoghi in inglese) vuoi perché il videogame è stato realizzato in totale collaborazione con gli autori Matt Stone e Trey Parker.

L’esperienza di gioco comincia dove era terminata il suo già citato predecessore anche se in realtà dopo poche sequenze, si apre tutta un’altra storia che ci conduce in una strampalata sequela di supereroi peculiari tra cui il nostro alter ego Petoman e potete facilmente immaginare il motivo del suo nome…

Al di là di tutto l’umorismo tipicamente “southparkiano” con la versione europea questa volta completamente priva di censure, Scontri di Retti si mantiene piuttosto fedele alle dinamiche ludiche del Bastone della Verità pur migliorandone molti aspetti. Siamo infatti di nuovo di fronte ad un gioco di ruolo con combattimenti a turni, genere molto apprezzato in casa Ubisoft se pensiamo alla recensione esclusiva di Switch Mario + Rabbids Kingdom Battle.

Il nostro “party da combattimento” potrà essere composto da un massimo di quattro personaggi che si muoveranno su uno scacchiere tattico con la possibilità, una volta riempita una specifica barra, di scatenare un super attacco che regalerà anche qualche grassa risata per le particolarissime animazioni con cui verranno eseguite.

Come ogni gioco di ruolo che si rispetti, ci saranno varie classi tra cui scegliere per il nostro personaggio così come un albero delle abilità con cui aumentare i suoi vari paramaetri. Non manca neppure una buona dose di crafting per un’esperienza di gioco che difficilmente concluderete prima di 20 ore e già sono stati annunciati tre DLC particolarmente corposi in uscita nei prossimi mesi.

Tra i tanti meriti di South Park Scontri Di-Retti c’è anche una curva di difficoltà elaborata in modo veramente sopraffino per non rendere troppo ostico il gioco ai novellini (cosa che capitava invece ne Il Bastone della Verità) ma senza annoiare i giocatori più esperti, rendendolo così molto piacevole ad ogni tipo di utenza.

Sulla realizzazione audiovisiva c’è veramente ben poco da dire. Come già ampiamente anticipato, Scontri di Retti è una lunghissima puntata di South Park interattiva e come tale non richiede una particolare elaborazione grafica, soprattutto per le animazioni, ma ricrea in modo veramente sopraffino una serie capace di essere ancora amatissima dopo due decadi e ben ventuno stagioni di trasmissioni.

IN CONCLUSIONE
South Park Scontro Di-Retti è un prodotto veramente fedele alla serie originale e come tale potrà essere apprezzato in proporzione al vostro amore nei confronti dell’universo immaginifico creato da Matt Stone e Trey Parker. Per il resto, la produzione di Ubisoft migliora le dinamiche da gioco di ruolo a turni conosciute ne Il Bastone della Verità, senza più censure nella versione europea e con il doppiaggio in italiano realizzato dagli stessi attori della serie TV. Niente di meglio per i fan di Kenny, Eric e Kyle.

VOTO: 8.5

Commenta con Facebook