Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition – La Recensione

Postato Mag 29 2018 - 10:48am da ITG

VINCI SPACE HULK: DEATHWING ENHANCED EDITION PER PS4 CON IL TGTECH – SCOPRI COME QUI

A distanza di un anno e mezzo dalla sua prima uscita su PC, Space Hulk: Deathwing debutta su Playstation 4 con la Enhanced Edition ma prima di entrare in dettaglio facciamo un passo indietro. Per chi non avesse mai sentito parlare di Space Hulk, vi diciamo subito che si tratta di un board game della famosissima Games Workshop all’interno dell’universo immaginifico futuristico dispotico di Warhammer 40.000.

Nelle galassie si respira soltanto guerra tra razze aliene che hanno come ultimo fine soltanto lo sterminio del nemico. Gli umani si sono organizzati in un impero profondamente militarista e violento dove a difesa dei milioni di pianeti conquistati ci sono gli space marine, soldati modificati geneticamente che conoscono soltanto la guerra nella loro vita. Il loro corpo d’elite si chiama Terminator e proprio loro sono i protagonisti di questo first person shooter.

Più specificatamente gli Space Hulk sono enormi relitti spaziali alla deriva dove i Terminator se la dovranno vedere con i Genestealers, esseri che per estetica e caratteristica non possono che rimandare agli Alien di Ridley Scott ed Hans Ruedi Giger.

Ludicamente parlando, lo scontro dunque si vive con le tipiche dinamiche di un first person shooter con anche caratteristiche riprese dai survival per un’esperienza di gioco piuttosto d’impatto ed oltre modo violentissima. Dovrete dunque avere uno stomaco resistente per godervi l’avventura e magari amare il gioco da tavolo originale visto che la fedeltà all’opera di Games Workshop è davvero impeccabile.

Space Hulk: Deathwing (qui tutte le recensioni italiane) si può giocare in single player od in multiplayer cooperativo con altri tre utenti. Se avete amici con cui condividere l’esperienza, indubbiamente il gioco riesce davvero ad essere esaltante per il tipo di collaborazione che si potrà attuare nel corso dei livelli.

L’Enhanced Edition introduce una classe inedita per il proprio alter ego, il tutt’altro che pacifico Cappellano, nonché nuove armi nemici e una modalità “Missioni Speciali” che aumenta notevolmente la rigiocabilità e la longevità del titolo. Tutti i nuovi contenuti potranno essere guadagnati dal giocatore attraverso l’esperienza in-game, senza nessuna micro-transazione attualmente presente o programmata in futuro.

Tecnicamente il titolo non fa certo gridare al miracolo vuoi per alcuni rallentamenti di cui avremmo fatto a meno nelle fasi più concitate di gioco ed anche il fatto che il titolo originale è uscito più di un anno fa si nota per quanto riguarda la qualità delle texture e di tutti gli altri aspetti visivi.

D’altra parte però l’estetica è davvero fedele all’universo originale di Space Hulk e di Warhammer 40.000 senza tralasciare un sonoro davvero sempre molto puntuale ed ugualmente intriso dell’esasperato militarismo spirituale fantascientifico creato da Games Workshop.

IN CONCLUSIONE
Space Hulk: Deathwing con questa Enhanced Edition conferma anche su Playstation 4 di essere un FPS che dà il meglio di sè nel multiplayer cooperativo ma consigliabile in single player a chi ama i board games di Games Workshop o più in generale l’universo immaginifico di Warhammer 40.000. L’esperienza di gioco survival è particolare ed intrigante e riesce a trascendere anche da un comparto tecnico non particolarmente brillante ma che graficamente è molto fedele al gioco da tavolo originale.

VOTO: 7.5

Commenta con Facebook