Wreckfest Nintendo Switch Recensione del titolo di BugBear Entertainment, titolo nato come un progetto di crowfunding nel lontano 2013. Il videogame poi vide la luce nel 2018 prima su PC e poi sulle console di casa Sony e Microsoft, rispettivamente PS4 ed Xbox One.

Nel 2021 è arrivato l’upgrade next gen mentre all’inizio dell’estate 2022 è arrivato il porting anche per la console ibrida di casa Nintendo. Guardatevi subito questo video gameplay e poi entriamo nel dettaglio della recensione!

Il team di BugBear Entertainment, gli stessi programmatori della serie di Flaout, con questo videogame prodotto da THQ Nordic strizza da sempre l’occhio agli orfani del mitico Demolition Derby della Playstation One.

Wreckfest è un racing arcade molto divertente con varie modalità di gioco tra cui appunto una proposta da demolition derby oltre che ad un multiplayer con cui gareggiare on line, ed arricchito da un motore grafico/fisico e dei danni molto ben riuscito anche a distanza di anni.

Fracassone al punto giusto con vari modelli di auto davvero fuori di testa (camper, scuolabus e perfino divani!), Wreckfest su Nintendo Switch al netto di un frame rate che non va oltre i 30 fotogrammi al secondo e la perdita di alcuni dettagli grafici, sorprende molto positivamente sia in utilizzo sul dock che in modalità portatile.

I caricamenti non sono particolarmente lunghi e non ci sono particolari magagne. La fruizione portatile poi è indubbiamente un bel plus in più e se non avete uno Steam Deck, è sicuramente Nintendo Switch l’unico hardware con cui giocarlo dove vorrete.

Sul fronte dell’esperienza di gioco, da segnalare anche la presenza di un buon editor per vernici e livree oltre che la possibilità di potenziare i propri mezzi non solo per quanto riguarda la velocità ma anche per la resistenza agli urti, elemento tutt’altro che trascurabile.

Wreckfest Nintendo Switch Recensione – IN CONCLUSIONE
Wreckfest su Nintendo Switch si conferma il racing arcade fracassone ai limiti del fuori di testa per alcune scelte dei programmatori di BugBear Entertainment che potrà divertirvi per molte ore tra corse online, demolition derby ed una lunga e corposa carriera che sulla console ibrida della grande N ha il plus della portabilità. Al netto di un frame rate che non va oltre i 30 fotogrammi al secondo e la perdita di alcuni dettagli grafici, il porting è decisamente apprezzabile e lo rende un titolo da consigliare senza esitazioni agli orfani di Demolition Derby e più in generale a tutti gli amanti dei giochi di corse non propriamente simulativi.

VOTO: 8