Zcrew Recensione del titolo disponibile in accesso anticipato su PC Steam e che ci porta in un futuro dove è scoppiata un’apocalisse zombie tanto per cambiare!

I programmatori di Emotion Studio ci propongono sostanzialmente uno shooter con visuale isometrica giocabile in solitaria oppure in co-op oline per un massimo di quattro caccatori di zombie.

Il gioco inizia all’interno di una base dove pochi sopravvissuti umani cercano di resistere all’avanzata del morbo zombie condito da altre mostruose creature. Una intelligenza artificiale ci fornirà le missioni da portare a termine di volta in volta, con la possibilità di personalizzare arsenale e parametri del nostro alter ego, dando così un tocco da gioco di ruolo all’esperienza proposta.

Non poteva mancare neppure una tipica componente di crafting dove, con i materiali raccolti nel corso dei nostri raid esterni, avremo modo di creare nuovi elementi per il nostro equipaggiamento.

Il level design non fa certo gridare al miracolo, tutt’altro e sostanzialmente propone di presidiare una zona e difenderla (qualcuno ha detto… orda?) con qualche variazione sul tema che comunque non comporta differenziazioni evidenti nell’elemento ludico in senso stretto. Di certo il tutto è molto più piacevole se giocato in multiplayer cooperativo anche se l’elemento strategico del gioco di squadra non è particolarmente di spessore.

Per quanto riguarda la realizzazione audiovisiva, si può parlare di una realizzazione funzionale che non fa certo gridare al miracolo e che indubbiamente non surriscalderà le nostre schede grafiche. Abbiamo dovuto anche fare i conti con vari bug, di cui alcuni piuttosto macro ma sono giustificabili per via del periodo di accesso anticipato e dunque ci si augura che il tutto sia sistemato quando Zcrew sarà lanciato in forma “definitiva”.

Zcrew Recensione – IN CONCLUSIONE
Il prezzo davvero ridotto ed il fatto di essere ancora in accesso anticipato consentono di far arrivare Zcrew alla sufficienza. Indubbiamente questo shooter deve essere ancora perfezionato sotto vari aspetti ma già da ora ci fa passare qualche ora piacevole soprattutto se avete amici con cui condividere l’esperienza online in cooperativa. Niente di memorabile ma nell’attesa dei primi titoloni del 2021, può essere un discreto riempitivo temporaneo.

VOTO: 6.5