Notte Bianca Jazz a Macerata

Postato Giu 29 2011 - 12:00am da ITG

Il Musicamdo Jazz sbarca a Macerata e la notte del centro storico di Macerata diventa jazz. In programma, infatti, in Piazza della Libertà alle 21.00 la COLOURS JAZZ ORCHESTRA, l’orchestra marchigiana del jazz che vede riuniti sotto la guida del direttore Massimo Morganti i migliori jazzisti della regione. A seguire in anteprima europea in Piazza Cesare Battisti alle 23.00 tre grandi solisti del jazz americano il trio: Michael Blake al sax, Ben Hallison al contrabbasso, Hamid Drake alla batteria.

Grazie alla collaborazione con l’Associazione Commercianti e all’Assessorato alla Cultura del Comune molte le inziative che rendono la serata da non perdere, negozi aperti fino a tardi con sconti e saldi, giocoleria, artisti di strada e molto altro.

Michael Blake – Ben Hallison – Hamid Drake Trio
Tre brillanti strumentisti, compositori, band leaders si propongono per la prima volta all’audience europea dopo lo Stone di Ny. Resta comunque difficile immaginare fin dove l’arte di questi tre signori del jazz possa spingersi ogni volta. La musica è un’alchimia fatta di in­contri fortunati e questo è uno di quei casi, preziosi, rari in cui l’esperanto della musica con­sente fascinose promiscuità: sonorità downtown, drum’n’bass, avant-jazz, il fascino e la sug­gestione della migliore tradizione afro americana.

Colours Jazz Orchestra
La Colours Jazz Orchestra nasce nel 2002 da un’idea di Massimo Morganti, trombonista,compositore e direttore, che riesce a coinvolgere nel progetto i migliori musicisti marchigiani. Con l’obiettivo di proporre sonorità contemporanee ed innovative, il repertorio dell’orchestra da subito si concentra sulle musiche di Maria Schneider, giovane compositrice americana e figura di riferimento della scena musicale di New York, allieva di Bob Brookmeyer e assistente di Gil Evans; viene presentato un approfondito lavoro che si concentra sul suo disco “Evanescence”. Successivamente il repertorio si arricchisce con le composizioni di Kenny Wheeler, straordinario trombettista e compositore canadese, con il quale l’orchestra collabora stabilmente dal 2003 e con il quale ha partecipato ad alcuni dei più importanti festivals musicali italiani (Prato, Verona, Bertinoro, Modena, Gubbio, Fano, Ancona).

Commenta con Facebook