Perché utilizzare una VPN per il gaming online

Postato Ago 7 2019 - 8:17am da ITG

Ci siamo. Tra poche settimane arriveranno nei negozi due dei titoli più attesi dai videogiocatori italiani, eFootball Pro Evolution Soccer 2020 (10 di Settembre) e Fifa 20 (27 Settembre).

Di anno in anno, i videogiochi di calcio (ma non soltanto loro ovviamente…) sono sempre più legati al multiplayer online sia VS che Coop.

Spesso però, alcuni gamer hanno problemi di latenza, ovvero il ritardo tra l’input che si dà con il controller ed il movimento effettuato dal giocatore sul campo.

Come risolvere questo problema? In primis giocare con un collegamento via cavo (LAN) alla nostra console o PC rispetto al Wifi sicuramente porterà alcuni benefici ma potrebbe non bastare.

Ecco dunque che in nostro soccorso arrivano le Virtual Private Network per i gamers o se preferite, l’acronimo VPN.

Se non ne avete mai sentito parlare prima, possiamo definire una VPN come una sorta di “tunnel virtuale” creato da un software capace di aumentare la velocità di connessione così come la sicurezza informatica e prevenire ogni tipo di attacco informatico.

Attualmente sul mercato esistono molti fornitori di Virtual Private Network con costi e condizioni diverse ma bisogna prendere in considerazione le precise necessità che abbiamo, soprattutto per quanto riguarda il gaming.

Oltre alle prestazioni, alla posizione dei server (più sono vicini alla nostra posizione e più beneficeremo di vantaggi) e alla velocità, è molto importante ad esempio sapere il tipo di tecnologia utilizzata dal servizio VPN per creare il già citato “tunnel virtuale” visto che alcune sono più imperforabili di altre in fatto di sicurezza da tentativi di attacchi informatici da parte degli hacker di ogni parte del mondo.

Aspetto anche da non sottovalutare è il prezzo. I principali fornitori di VPN al mondo hanno prezzi che vanno dai 7 ai 15 euro al mese con sconti importanti se si effettua un periodo di sottoscrizione più lungo, ad esempio con un abbonamento annuale. Quasi sempre, il maggior costo garantisce un servizio qualitativamente migliore e più performante.

C’è anche un mito assolutamente da sfatare sulle Virtual Private Network che spesso si legge su siti, blog e social ovvero il fatto che la natura delle VPN in realtà rallenterebbe la propria connessione Internet. Niente di più… FALSO.

Quando ci colleghiamo ai server del nostro videogame preferito, che spesso si trovano in Gran Bretagna, Stati Uniti o Giappone, senza una VPN la nostra linea dovrà fare una lunga serie di passaggi con relativi e possibili rallentamenti, perdita di dati e quant’altro.

Configurando invece una Virtual Private Network correttamente, la nostra connessione avrà una velocità straordinaria per arrivare dritta all’obiettivo e farci dimenticare quella terribile parola chiamata LAG.

Mentre stiamo scrivendo questo articolo manca poi più di un mese all’uscita del calcio firmato Konami. E’ già disponibile però su tutte le piattaforme (Playstation 4, Xbox One e PC), la Demo di Pro Evolution Soccer 2020 che ci dà modo anche di giocare online. Potreste dunque utilizzare queste settimane di agosto per acquistare una VPN e testarle nella demo di PES 2020 per arrivare al day one del gioco completo per avere una connessione veramente performante e senza intoppi di alcun tipo.

Commenta con Facebook