Metro Simulator 2 Recensione del videogame per Nintendo Switch. Già precedentemente disponibile su PC, arriverà anche su console Playstation ed Xbox nel corso del 2024. Questo gioco di simulazione prodotto da Ultimate Games e realizzato dal team di KishMish Games, trasporta sia in senso letterale che in quello figurato, i giocatori nelle profondità del sistema metropolitano di Mosca, offrendo la possibilità di vestire i panni del conducente e navigare tra le linee affollate della metro con precisione e responsabilità.

L’esperienza proposta ci mette alla guida del modello “vintage” “81-717” e del più recente “81-740.1B” che si muovono nell’underground moscovita. Dovremo prestare attenzione a tutti i dettagli come la distanza di frenata, i limiti di velocità e l’allineamento della piattaforma. Sebbene la curva di apprendimento iniziale possa sembrare, anzi essere ripida, il tutorial in-game guida efficacemente i giocatori attraverso le meccaniche essenziali, rendendo i primi passi al volante piuttosto gestibili.

La modalità “Scenario” presenta varie sfide preimpostate in cui gestire situazioni impreviste come malfunzionamenti di attrezzature ed emergenze passeggeri e dove il fattore tempo ha ovviamente molta importanza. Per coloro che cercano una esperienza di gioco più rilassata, la “Modalità Libera” consente il completo controllo sull’esperienza. Potremo scegliere la stazione di partenza, impostare il percorso desiderato e regolare persino l’ora del giorno.

Le stazioni della metrò propongono stili architettonici differenti, riflettendo i loro periodi storici. Gli interni dei treni sembrano autentici, con i passeggeri che reagiscono realisticamente agli annunci e alle procedure d’imbarco. Sebbene la realizzazione tecnica sia funzionale, bisogna ammettere che l’atmosfera complessiva cattura efficacemente l’essenza di un mondo sotterraneo frenetico. Non manca qualche piccolo problema di fluidità e testure che compaiono fuori tempo massimo ma niente di così drammatico.

Metro Simulator 2 Recensione Nintendo Switch – IN CONCLUSIONE
Nell’ambito del genere appartenenza, Metro Simulator 2 ha il pregio di proporre un’esperienza di gioco completa e con due modalità (scenari e libera) che occuperanno molte ore di coloro che vogliono provare l’ebbrezza di guidare le metropolitane nell’underground moscovita. Dalla sua ha un prezzo decisamente ridotto ed una realizzazione tecnica che non fa gridare al miracolo ma che riesce a ricreare in modo realistico la vita sotterranea tra stazioni e binari. 

VOTO: 7