The Crew 2 – La Recensione

Postato Lug 5 2018 - 2:28pm da ITG

A distanza di quasi 4 anni dal primo capitolo della serie, Ubisoft torna in pista con The Crew 2, affidato nuovamente al team Ivory Tower, al cui interno troviamo esponenti della fu Eden Games, gli autori di autentici racing cult come Test Drive Unlimited e V-Rally.

In realtà però sin dal primo capitolo, The Crew ha preso tutt’altra piega proponendosi come un titolo più arcade e molto incentrato sull’online. Con questo sequel, disponibile su Playstation 4, Xbox One e PC (la recensione si basa proprio su quest’ultima versione) le cose sono cambiate ancora come potrete leggere sin dai prossimi paragrafi, dopo aver visto il nostro video autoprodotto in game!

Messa da parte la trama in stile cinemagotrafico del primo capitolo, in The Crew 2 (qui tutti i voti e le recensioni italiane) avremo soltanto un obiettivo: aumentare la popolarità del nostro alter ego digitale a forza di aumento di follower, vera e propria unità del nostro successo che ci consentirà di sbloccare modalità e mezzi a motore. Rispetto al primo capitolo, oltre ad un aumento incredibilmente ampio della mappa di gioco davvero enorme, la novità principale risiede nel fatto che oltre alle quattro ruote classiche ci saranno anche aerei e veicoli marini per un’offerta di gioco incredibilmente ampia.

Qualsiasi mezzo comunque presenta un modello di guida arcade al 100% senza alcuna velleità simulativa. Il vostro gradimento o meno per questo tipo di attitudine alle corse su terra, aria ed acqua ovviamente farà notevolmente la differenza per il vostro gradimento a The Crew 2. Presente anche la tipica con intelligenza artificiale ad elastico. In pratica, non si muoverà in autonomia rispetto alle nostre performance ma, per mantenere sempre alto il tasso di sfida, sarà nelle nostre vicinanze avanti o dietro che sia.

Ovviamente non poteva mancare una corposa componente dedicata al tuning dei nostri bolidi presenti in eccellente quantità. Anche in questo caso non aspettatevi novità rilevanti di sorta ma tante possibilità di personalizzazione che andranno ad inficiare sia sull’aspetto estetico delle nostre quattro ruote così come sulle performance in strada.

The Crew 2 è un vero e proprio open world nella sua struttura e ci propone anche tantissime sfide fuori strada con 4X4 e Suv che ci consentono di derapare anche sulle strade più sconnesseLa varietà dei tracciati e delle modalità di sfida sono veramente al top, garantendo una longevità di base elevata che però attualmente non corrobata dalla componente online. Incredibilmente è assente una vera e propria modalità PvP che Ubisoft ha garantito arriverà entro fine anno. Decisione piuttosto bislacca che non riusciamo davvero a comprendere fino in fondo.

Passando alla componente tecnica, The Crew 2 non spinge troppo sull’acceleratore in fatto di dettaglio visivo ma d’altra parte, si è scelto di puntare sulla monumentale quantità di ambientazioni che sulla qualità delle stesse. I modelli delle vetture invece, così come gli effetti luce, sono veramente pregevoli così come il frame rate (60 fps) risulta essere decisamente stabile almeno nella versione PC da noi testata.

Il sonoro infine è composto da effetti audio discreti, una eccellente colonna sonora in empatia con il tipo di azione proposta su schermo ed un doppiaggio in italiano nella media.

IN CONCLUSIONE
Se amate i racing arcade e non disdegnate qualcosa di originale come le corse in aereo ed in acqua con motoscafi super veloci, non possiamo che consigliarvi caldamente The Crew 2, tra le produzioni più mastodontiche in fatto di modalità di gioco, veicoli presenti e grandezza della mappa. Davvero un peccato però che il titolo non sia completo del tutto visto che il PvP online dovrebbe arrivare soltanto a fine anno. Scelta davvero incomprensibile che potrebbe portare qualcuno ad attendere mentre per le sue caratteristiche The Crew 2 è un’esperienza da gustarsi preferibilmente con il caldo estivo.

VOTO: 8

Commenta con Facebook