Tomb Raider, Lara Croft e lo stupro: la seccata risposta della sceneggiatrice

Postato Gen 7 2013 - 12:00am da ITG
Il 5 marzo 2013 il nuovo capitolo di Tomb Raider vedrà la luce per PC, PS3 e Xbox 360 e mentre Halifax Italia ha deciso di festeggiare in questo modo, la sceneggiatrice del reboot della serie, Rihanna Pratchett, ha svelato in anteprima alcune novità riguardanti il gioco e soprattutto ha voluto togliersi qualche sassolino dalla scarpa.
A cominciare dalle “stronzate” dei giornali, così da lei stesse definite, scritte sulla questione della scena del tentato stupro ai danni della nostra eroina Lara Croft. La Pratchett ha affermato che in quel momento non poteva uscire allo scoperto e rispondere alle polemiche scatenate, viste le poche informazioni disponibili. La scena ci sarà, ma va vista in un contesto più ampio: secondo la Pratchett il personaggio di Lara Croft non cambia a causa di quella scena, ed ogni giocatore la vivrà in maniera diversa, vista la differente relazione che ognuno ha con il personaggio del gioco. 
La Pratchett ha anche precisato alcune cose riguardo la provenienza di Lara, giovane e ricca grazie al patrimonio della famiglia dopo la scomparsa dei suoi genitori. Patrimonio che però Lara non vuole utilizzare, decidendo fin da subito di essere indipendente, iscriversi all’università, trovare nuovi lavori, perfino di notte in un fast food. Forse nella speranza, non toccando i soldi dei genitori, di ritrovarli un giorno, di mantenere vive le aspettative della giovane ventunenne.
Non ci resta che aspettare trepidanti l’arrivo della “nuova”, giovane Lara Croft, sapendo che ne avremo di cotte e di crude da vedere, ma troveremo sempre la grintosa, indipendente e combattiva eroina di sempre!

Vi segnaliamo che potete prenotare sin da ora, in attesa dell’uscita prevista per il 5 Marzo 2013, Tomb Raider su Amazon.it. Come sempre spese di spedizione gratuite e lo pagherete al prezzo minimo!

Commenta con Facebook