Verdi Macerata: Beni Comuni, dall’Acqua al Wi-fi

Postato Nov 27 2009 - 12:00am da ITG

Secondo i Verdi di Macerata “Viviamo un momento storico dove le speculazioni sul territorio, sulle risorse ambientali e sulla stessa dimensione di vita delle persone sono all’ordine del giorno. Nel nome del profitto si privatizzano servizi pubblici essenziali e beni fondamentali come l’acqua, diminuiscono le aree verdi, nessuna forma di tutela sociale viene assicurata a chi ogni giorno perde il posto di lavoro a causa di una crisi le cui responsabilità non possono certo essere attribuite a lavoratori, artigiani o piccoli imprenditori.

I Verdi credono che la politica oggi deve ripartire dalla difesa e dall’ampliamento dei beni comuni nei nostri territori, ed in particolare nella nostra città. Macerata, con il coinvolgimento di tutti i cittadini nelle scelte amministrative, può esprimere e rappresentare un altro tipo di sviluppo possibile, un territorio libero dalle speculazioni, un esempio di democrazia reale.

A partire:

– dalla difesa dell’acqua pubblica come bene fondamentale e diritto inalienabile, contro la scellerata decisione dell’attuale governo di privatizzarne la gestione;

– da una gestione attenta ed intelligente dello smaltimento dei rifiuti, potenziando l’investimento sulla raccolta differenziata porta a porta e su forme avanzate di riciclaggio, per una città sempre più a "rifiuti zero";

dal riconoscimento del pieno accesso ai servizi pubblici essenziali come la mobilità ed i trasporti, garantendo il collegamento con le frazioni e rendendo questi il più possibile "a costo zero", soprattutto per categorie come quelle degli anziani, degli studenti e dei lavoratori dell’Università, la “fabbrica del sapere” che fa vivere la nostra città;

dallo sviluppo di una rete cittadina basata sula tecnologia Wireless che consenta di trasformare Macerata in "Wi-fi city free" con molteplici punti d’accesso gratuiti in tutta la città: internet può essere strumento di democrazia se tutti ne possono usufruire e se l’amministrazione cittadina ne fa uso per informare e dare servizi ai cittadini;

– dalla promozione e dalla tutela degli spazi sociali e delle esperienze associative, di autorganizzazione e di movimento che si battono contro il degrado ambientale e per il rispetto della biodiversità, che promuovono prodotti locali, solidali ed attenti all’impatto ecologico, che lottano per il riconoscimento di un reddito garantito per sostenere i cittadini e le famiglie in difficoltà.”

Per contatti: verdimacerata@alice.it

Commenta con Facebook