Assetto Corsa Competizione – Recensione Console

Postato Giu 30 2020 - 5:51pm da ITG

Gli appassionati di simulatori realistici di corse automobilistiche conoscono bene il team tutto italiano di Kunos Simulazioni. Nell’oramai lontano 2006 lanciarono netKar Pro, vero e proprio titolo di culto per la nicchia di appassionati e sono riusciti poi a bissare il successo con Assetto Corsa su PC, trasposto successivamente su console.

Lo stesso è avvenuto con il sequel, Assetto Corsa Competizione, che proprio in questi giorni è approdato su Playstation 4 ed Xbox One ad un prezzo mid-budget (39.99 euro). Dopo averlo provato a lunga sulla console di casa Microsoft, vi scriviamo subito tutte le nostre impressioni.

Assetto Corsa Competizione è il gioco ufficiale della GT World Challenge di SRO Motorsports Group che può contare su gioielli a quattro ruote di Lamborghini, Porsche, Ferrari, McLaren ed altre marche. Come vuole la tradizione della serie, la parola arcade è bandita dal vocabolario ed anche tutti gli “orpelli” di contorno non sono stati previsti. Qui il gioco si fa duro e non c’è spazio per altro se non correre il più veloce possibile sulle piste, in particolare nelle modalità multiplayer molto apprezzate in ambito eSports.

Per essere chiari: anche con tutti gli “aiuti” settati su on, Assetto Corsa Competizione non vi concede alcun errore e davvero vi sembrerà di essere a bordo di una vera auto per il tipo di esperienza proposta. Anche per questa ragione, la profondità del sistema di guida si assapora in pieno con volante e pedaliera. Nessuno vi vieta di giocarlo con il pad, ma si perde parecchio di quello che Kunos Simulazioni ha realizzato.

Il livello di difficoltà è dunque elevatissimo “grazie” alla fisica realistica e agli assetti diversi di ogni vettura. Sarà quindi vostra premura intervenire su mille aspetti del vostro bolide come gomme, sospensioni, rapporti del cambio e tutto quello che può offrire una macchina da corsa.

Potrete così passare ore ed ore ad effettuare test su di un solo circuito (quelli presenti sono ovviamente tutte riproposizioni digitali di piste reali) per trovare l’assetto perfetto in grado di migliorare il vostro tempo sul giro o per battere tutti on line. Assetto Corsa richiede quindi dedizione che sarà premiata dalle soddisfazioni che sarà in grado di darvi a patto che ovviamente amiate questo tipo di interazioni a quattro ruote così impegnative.

Sotto il profilo delle modalità di gioco, nel single player è la carriera a potervi mantenere impegnati maggiormente ma se vorrete qualcosa di meno duraturo, c’è la possibilità di prendere parte ad un campionato, ad una gara singola o, come già scritto, ad allenarsi tutti il tempo che si vorrà sulle varie piste. Come scritto in apertura, la componente multiplayer di Assetto Corsa Competizione è seguitissima in ambito eSports su PC e reputiamo facilmente ipotizzabile un successo simile anche per le versioni console.

Prima di chiudere qualche parola sull’opera di porting. Nei limiti di macchine da gioco oramai pronte a dare il cambio a Playstation 5 ed Xbox Serie X, Kunos Simulazioni ha realizzato un ottimo lavoro per ottimizzare al meglio il loro software sulle current generation (ancora per poco…) di Microsoft e Sony. Nessun particolare problema da segnalare se non quel downgrade obbligato rispetto a quanto visto su un PC di fascia medio-alta. Ma parliamo di dettagli: nella sostanza vi godrete la stessa intensa esperienza della versione originale del simulatore.

IN CONCLUSIONE
Assetto Corsa Competizione anche su console, conferma lo status di simulatore incredibilmente realistico capace di offrire il meglio se giocato con un volante. Un titolo per chi non cerca alcun tipo di compromesso e vuole provare davvero un’esperienza vicina alla realtà. Il 9 se lo merita fino in fondo soltanto dunque se cercate questo tipo di proposta da un racing che sostanzialmente non ha eguali sia su Playstation 4 che su Xbox One.

VOTO: 9

Commenta con Facebook